A- A+
Spettacoli
Alfonso Signorini, dentro la "Belva" batte segretamente un cuore d'oro
Alfonso Signorini, direttore di Chi, con Ilary Blasi

La "belva" dal cuore d'oro. Con un titolo da romanzo si potrebbe definire Alfonso Signorini, storico direttore di Chi e illustre "spalla" di Ilary Blasi al Grande Fratello Vip, dopo l'intervista rilasciata al programma Belve, in onda venerdì prossimo sul Nove alle 22,45 inaugurandone la seconda stagione.

Incalzato dalle domande della giornalista e conduttrice Francesca Fagnani, Signorini svela un retroscena straziante che riguarda l'amata mamma, un retroscena che spiega anche il motivo dell'attaccamento filiale o fraterno del direttore al Cavaliere Berlusconi.

Un aneddoto per la cui tenerezza il Tolstoj di Anna Karenina sarebbe andato in visibilio, sempre per restare in tema di romanzi. Ma di romanzesco non vi è in realtà nulla, perché è tutto vero. Signorini racconta infatti che, durante gli ultimi momenti di vita della madre adorata, decise di chiudere tutti fuori dalla sua vita per rinchiudersi nel proprio dolore. Cacciò infatti via chiunque, il compagno Paolo, Marina Berlusconi, gli amici più cari, tutti.

A tarda sera, poco dopo la morte della mamma, stretto nei fili del suo strazio, sente suonare il campanello di casa. Erano due carabinieri. Un drappello che scorta l'uomo, all'epoca, più importante dal punto di vista istituzionale e mediatico. L'uomo più importante d'Italia, Silvio Berlusconi.

Il Cavaliere, allora Presidente del Consiglio, convince Signorini a farlo salire a casa, e una volta accanto all'amico addolorato, gli prende la mano come un buon papà e lo conforta fino a farlo addormentare. L'indomani Alfonso si sveglia e trova un biglietto accanto a sé, che ancora conserva: "Quando ti svegli, chiamami". Signorini sottolinea che il Cavaliere sapeva perfettamente quando egli tenesse alla madre, e quanto fosse sopraffatto dallo sconforto. E il suo gesto amicale, paterno, fraterno, è rimasto così impresso nel cuore del direttore di Chi da indurlo a fare la seguente confessione a Francesca Fagnani: "Per Silvio Berlusconi mi getterei dal balcone". Una fedeltà che gli fa doppiamente onore in un momento storico in cui la stella del Cavaliere sembra appannata.

Un racconto commovente che lascia trasparire un lato poco noto di Alfonso Signorini e che conferma la proclività di Silvio Berlusconi per gli slanci d'affetto verso gli amici più cari, specie nel momento del bisogno. Un aneddoto mai raccontato e che si potrà per l'appunto ascoltare dalle parole di Signorini venerdì prossimo, 14 dicembre, in seconda serata sul Nove nella prima puntata del programma Belve.

 

Commenti
    Tags:
    alfonso signorinibelvesilvio berlusconi
    in evidenza
    Ilary invaghita di un amico di Totti Caccia all'uomo misterioso

    La Blasi lascia la villa di Sabaudia

    Ilary invaghita di un amico di Totti
    Caccia all'uomo misterioso

    
    in vetrina
    Automotive ALD2Life continua a crescere: nel 2022 quattromila nuovi contratti

    Automotive
    ALD2Life continua a crescere: nel 2022 quattromila nuovi contratti


    casa, immobiliare
    motori
    Renault rivede al rialzo prospettive per il 2022

    Renault rivede al rialzo prospettive per il 2022


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.