A- A+
Spettacoli
Ascolti Tv Auditel: D'Urso supera Venier in sovrapposizione. Cala la Parodi
Barbara D'Urso (Instagram)

Gli ascolti Tv e i dati Auditel di domenica 21 ottobre nella fascia pomeridiana vengono nuovamente scossi dalla sfida tra le tre primedonne contendenti, ovvero Mara Venier con Domenica In su Rai1, seguita sulla stessa rete da Cristina Parodi con La prima volta, e Barbara D'Urso con Domenica Live su Canale 5.

Se la Venier ha puntato sulla fine del matrimonio tra Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore e sulla vicenda della separazione tra Miguel Bosè e il suo compagno, con ripercussioni sulla vita dei quattro figli avuti grazie all'utero in affitto, dibattito incentrato su coppie gay e genitorialità con Alba Parietti e Vladimir Luxuria in studio, la D'Urso ha invece invitato nel suo salotto l'ereditiera Paris Hilton e la giovanissima figlia di Al Bano e Loredana Lecciso, Jasmine Carrisi, intervistandola per la prima volta. La Parodi ha invece, come sempre, focalizzato la sua trasmissione su tre storie di "gente comune".

E chi ha vinto la contesa, questa settimana?

Vediamo i dati: su Rai1 Domenica In ha intrattenuto 2.567.000 spettatori pari ad uno share del 16.69% (in calo rispetto alla scorsa settimana in cui aveva ottenuto il 19,2%), nella prima parte, e 2.184.000 spettatori pari ad uno share del 15.89% (in calo rispetto al 18,5 del 14 ottobre), nella seconda parte in onda dalle 15 alle 17.23. La Prima Volta, con Cristina Parodi, ha raccolto 1.735.000 spettatori pari al 12.1%, in calo di ben 1,6% rispetto alla scorsa settimana.

Ma la vincitrice della sfida del "dì di festa" torna a essere Barbara D'Urso, assestandosi in sovrapposizione al 16,28% con 2.314.000 spettatori contro il 16,09% e i 2.287.000 della Venier. L'analisi della sovrapposizione, secondo un post pubblicato sui social network da Barbara D'Urso, deve tener necessariamente conto della pausa pubblicitaria, con nove spot che interrompono Domenica Live contro i quattro che interrompono Domenica In. Oltre al fatto, evidenzia sempre "Carmelita", che il contenitore di Rai1 partiva ieri con 6 punti di share in più rispetto al programma della D'Urso. Che, a conti fatti, torna regina degli ascolti domenicali. 

Nel dettaglio, Domenica Live ha ottenuto 1.987.000 spettatori (12.64%) nella presentazione, 2.334.000 (16.48%) con l’Attualità, 2.572.000 spettatori (19.11%) con le Storie, 2.464.000 spettatori (18.26%)  dalle 17.23 alle 17.54, 2.598.000 spettatori (17.86%) dalle 18 alle 18.26 e 2.290.000 spettatori (14.89%) con L’Ultima Sorpresa in onda dalle 18.32 alle 18.43.

Commenti
    Tags:
    ascolti tvauditeldomenica 21 ottobre 2018domenica inmara venierdomenica livebarbara d'ursola prima voltacristina parodimiguel bosècoppie gayvladimir luxuriaalba pariettiparis hiltonjasmine carrisiloredana leccisoal banogrande fratello vip
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    i più visti
    in vetrina
    Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


    casa, immobiliare
    motori
    Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

    Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.