A- A+
Spettacoli
Cassazione riapre la causa di De Gregori alle case discografiche

La Cassazione non mette la parola fine alla causa intentata dal cantautore Francesco De Gregori nei confronti di due case discografiche (Rti Music - oggi fusa in Rti Reti televisive italiane - e Bmg Ricordi - scissa oggi in Universal Music Publishing Ricordi e Sony Music Entertainment Italy) per il risarcimento "di danni patrimoniali e da lesione dei diritti della personalita'", riferite all'utilizzazione dei diritti d'autore.

Nei giudizi di merito, il Tribunale e la Corte d'appello di Roma avevano rigettato la domanda di risarcimento avanzata da De Gregori, ma la prima sezione civile della Suprema Corte, con una sentenza depositata oggi, ha accolto in parte il ricorso, disponendo un nuovo processo davanti alla Corte d'appello della capitale.

In particolare, la Cassazione ha ritenuto fondato il motivo di ricorso con cui l'artista lamentava l'inserimento, in un gruppo di contratti stipulati negli anni '70 con la Bmg Ricordi, di una clausola di concessione dei diritti di edizioni a stampa delle opere musicali create dall'artista con possibilita' di rinnovo automatico ogni venti anni.

Tags:
cassazionede gregoricase discografiche
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo


casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.