A- A+
Spettacoli
Fabio e Mingo, il legale a Mediaset: dare poca visibilità al caso

Mentre è in giro per la Puglia per presentare il film "Nomi e cognomi", pellicola di cui è uno dei protagonisti, Domenico De Pasquale, in arte Mingo, l'inviato di Striscia sospeso e poi licenziato da Antonio Ricci dopo la notizia di iscrizione, insieme al collega Fabio, nel registro degli indagati dalla pm Isabella Ginefra per simulazione di reato, spiega di essere "un attore e non un giornalista".  

Intanto, il loro legale Francesco Maria Colonna, in un intervista a "Il Fatto Quotidiano", ha chiesto a Mediaset di non rilasciare ogni giorno ai giornali notizie relative al caso, per il rispetto di chi sta indagando. Inoltre il legale ha chiesto anche che i suoi clienti vengano ascoltati dal magistrato di Bari, per spiegare le proprie ragioni. Fabio e Mingo restano per ora in silenzio, attendendo novità.

Tags:
mediasetfabiomingo
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Arriva in Italia nuova Kia Niro, silenziosa ed ecologica

Arriva in Italia nuova Kia Niro, silenziosa ed ecologica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.