A- A+
Spettacoli
Masterchef 8 vince Valeria Raciti: "Il mio punto di svolta è stato quando…"
MASTERCHEF 8 - Valeria Raciti, Gilberto Neirotti e Gloria Clama

Valeria Raciti ha vinto Masterchef 8. La segretaria 31enne di Aci Sant’Antonio (Catania) ha battuto Gilberto Neirotti e Gloria Clama in una finale piena di colpi di scena e di emozioni. Per lei 100mila euro in gettoni d’oro e la  possibilità di pubblicare il suo primo libro di ricette, edito da Baldini&Castoldi.

Il futuro di Valeria Raciti è già iniziato ed è pieno di grandi progetti. Se chiudi gli occhi dove ti vedi da qui a cinque anni?

“Io spero di vedermi nella mia terra, spero di avere una possibilità all’interno della realtà gastronomica del mio paese. E mi vedo sicuramente in una cucina. Tradizionale, ma non comune. Non nella trattoria della … ‘zia Rosa’. Senza nulla togliere alla ‘zia Rosa’. Ma in un posto dove puoi venire a mangiare qualcosa di buono, qualcosa di sostanzioso senza per forza cadere nel banale”, racconta la vincitrice di Masterchef ai microfoni di Affaritaliani.it.

Qual è stato il momento più difficile nella tua esperienza a Masterchef?
“Ne ho avuti forse due. Il più difficile di tutti è stato la prima volta che ho dovuto ‘svantaggiare’ un concorrente, quando ho assegnato al mio conterraneo Salvatore una ricciola da eviscerare. Io non sono nata per ‘svantaggiare’ gli altri, infatti anche in quella sede avevo dichiarato che sarei stata più felice se il vantaggio fosse stato a mio favore. O a favore di qualcuno. Ho sempre fatto un percorso molto individuale, ho sempre detto che avrebbe dovuto vincere il migliore e spero sinceramente che sia stato così alla fine (sorride, ndr)”.

Un vero e proprio momento di svolta per Valeria Raciti. Forse quello decisivo nel cammino che l’ha portata alla vittoria finale di Masterchef 8. Lei sottolinea: “Quello ha segnato veramente un punto di rottura perché da quel momento ho provato a mettere me prima di tutto il resto. E forse lì sono cambiata. Ho imparato anche a giocarmi meglio quella possibilità e quell’occasione. Se non ci fosse stato quel punto di rottura probabilmente io non sarei riuscita ad arrivare così in là. Sarei crollata prima emotivamente”, racconta Valeria.

MASTERCHEF 8, VALERIA RACITI VINCE LA FINALE CONTRO GILBERTO NEIROTTI E GLORIA CLAMA

Valeria Raciti è la vincitrice dell’ottava edizione di MasterChef Italia. La segretaria 31enne di Aci Sant’Antonio (Catania) ha battuto Gilberto Neirotti e Gloria Clama in una finale piena di colpi di scena e di emozioni. Per Valeria - celebrata sotto una pioggia di coriandoli dai parenti, dagli altri cuochi amatoriali in gara e dai quattro giudici Bruno Barbieri, Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli - il premio consiste in 100.000 euro in gettoni d’oro e nella possibilità di pubblicare il suo primo libro di ricette, edito da Baldini&Castoldi. Alessandro Bigatti (33 anni, di Lodi, impiegato nel settore commerciale dell’azienda di famiglia) è stato eliminato nella semifinale del programma.

MASTERCHEF 8, NUMERI RECORD SU SKY PER LA FINALE. GLI ASCOLTI TV

I NUMERI. Chiude con il record stagionale l’ottava edizione di “MasterChef Italia”: la finale di ieri sera è stata seguita su Sky Uno da 1 milione 137 mila spettatori medi (+6% rispetto alla finale dello scorso anno), con una share media del 4,24% che porta Sky Uno a essere ieri sera il 7° canale nazionale sul totale individui e il 5° canale tra il pubblico 15-54 anni con il 6,6% di share. In particolare, il 23esimo episodio ha ottenuto un ascolto di 1 milione 169 mila spettatori medi, mentre il 24esimo è stato seguito in media da 1 milione 104 mila spettatori, con una permanenza media del 75%.

Complessivamente per l’intera edizione, ogni settimana sono stati 1 milione 805 mila gli spettatori medi nei sette giorni.

MASTERCHEF 8 FINALE, TRIONFO SUI SOCIAL

Sui social, la finale di MasterChef è stato il programma tv più commentato dell'intera giornata con 289.900 interazioni sui social, di cui il 72% generato su Instagram.

L'hasthag ufficiale #MasterChefIt ha ottenuto 3.317 citazioni su Twitter ed è entrato nella classifica dei Trending Topic italiani fino alle prime ore di questa mattina e in quella dei Trending Topic mondiali. (fonti: Nielsen Social/trends24.in)

Nel corso dell’intera stagione, sono state registrate circa 3 milioni 600 mila le interazioni complessive sui social, con l’83% di queste generate su Instagram.

Su Twitter l’hashtag #MasterChefIt ha ottenuto complessivamente 93.587 citazioni ed è entrato nella classifica dei Trending Topic italiani ogni giovedì sera. (fonti: Nielsen Social/trends24.in)

MASTERCHEF 8 VINCE VALERIA RACITI. I MENU' PROPOSTI NELLA FINALE

LA FINALE. Nel corso della finale, Gilberto, Gloria e Valeria hanno avuto due ore e mezza per preparare un intero menu degustazione, raccontando se stessi e la propria idea di cucina.

La vincitrice ha proposto “Fra me e me”, un menu con cui dimostra che il rispetto nei confronti della sua terra non è solo un traguardo, bensì un punto di partenza verso nuovi orizzonti.

Tra i suoi piatti ci sono l’entrée “C’era una volta”, una rivisitazione di una bruschetta, con pane di Altamura e sferificazione di pomodoro; un antipasto con un cannolo di alici marinate, ripieno di battuto di melanzane, aria di prezzemolo, mandorle tostate, salicornia e uova di trota; il primo “Incontro tra tradizione e innovazione”, spaghetti ai ricci di mare, spuma al cocco e alghe; i secondi “Gli opposti a volte si attraggono” (guancia di vitello e gambero crudo con bisque al Marsala e giardiniera di radici e germogli), e “Piccione al tè Oolong Phoenix” (piccione al tè Oolong Phoenix con patate alla barbabietola e bietoline rosse); il dessert “Lieto fine”, gelato alla ricotta su terra al pistacchio con coulis di lamponi e spugna di agrumi.

Prima di approdare nel cooking show di Sky prodotto da Endemol Shine Italy, Valeria era una segretaria amministrativa. Di sé racconta: «L’amore per la cucina è nato con me, non ricordo un punto effettivo d’inizio… da piccola stavo spesso da mia nonna e lei era praticamente sempre ai fornelli, cucinava per tutti, quando mia madre mi passava a prendere di ritorno da lavoro avevo con me quasi sempre il gavettino con la cena preparata da lei. Così, sin da bambina, quando capitava che restavo a casa da sola, anch’io per farle trovare qualcosa di pronto mi mettevo a preparare le ricette più improbabili, immangiabili certo, ma sono servite sicuramente da esercizio. La mia voglia di sperimentare non finisce mai!». La nonna, dunque, mancata da pochissimo, durante tutta la gara è stata la sua «musa ispiratrice», tanto che, prosegue Valeria, «quando assaggiavo qualcosa preparata da lei pensavo che non potesse esisterne una versione migliore»: per questo, aggiunge la trionfatrice dell’ottava edizione di MasterChef Italia, «spero che qualcuno un giorno provi queste stesse sensazioni mangiando i miei piatti».

Qui, invece, in dettaglio i menu degli altri due aspiranti chef.

Gloria Clama (40 anni, Tolmezzo, in provincia di Udine, operaia mulettista) ha presentato “Guriuz”, che richiama i folletti mitologici che vivono nei boschi della sua terra d’origine, la Carnia, con cui vuole portare la magia del bosco; il menu è composto dall’entrée “Rùat”, a base di trota marinata con uova di pesce, tartufo, pompelmo, arancia, asparagi e Fran; l’antipasto “Sconfinando”, canederlo con salsa al cavolo viola, senape e speck; il primo “La leggenda dei Guriuz”, cjarsons con ripieno di erbe spontanee, uvetta, cannella; il secondo “Cervo e licheni”, controfiletto di cervo alla camomilla, licheni, funghi e verdure baby con affumicatura al larice; il dessert “Mousse al fieno di montagna”, spuma di fieno con granita al profumo di abete, salsa alle fragoline e lamponi.

Gilberto Neirotti (23 anni, Verona, studente di giurisprudenza), nel corso dell’intensissima sfida finale ha creato il menu “Dal Mediterraneo al Pacifico, un viaggio di sola andata”, con cui portare agli chef sia sapori semplici e mediterranei sia più lontani e ricercati. Vi erano due entrée: un gambero marinato con agrumi, caviale e crema di burrata; e dashi di funghi, canestrello scottato, riccio essiccato e maionese alla liquirizia; a seguire, come antipasto, pil-pil con baccalà in olio cottura e tuorlo liquido; come primo un risotto alla zucca, gelatina di Amarone, tartufo bianco e aria di Monte Veronese; come secondo “Glacier 51 su acqua di pomodoro e fondale di mare”, con vongole e salicornia su acqua di pomodoro; infine, come dessert, gelato al lemongrass e zenzero su crumble di cacao amaro, fichi caramellati, spuma di cioccolato bianco e lamponi liofilizzati

Commenti
    Tags:
    masterchef 8masterchef 8 vincitoremasterchef 8 valeriamasterchef 8 valeria racitivaleria racitivincitore masterchef 8vincitore masterchefvincitore masterch 2019masterchef 2019 vincitore
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

    Scatti d'Affari
    Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


    casa, immobiliare
    motori
    Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

    Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.