A- A+
Spettacoli
Serena Dandini nei sogni di Coletta Dopo il flop sulla 7 torna in Rai?

È il sogno proibito di Stefano Coletta, nuovo direttore di Rai 3 arrivato dopo lo "tsumami" (detto in senso affettuoso) di Daria Bignardi a sistemare alcune caselle ed il capitolo degli (incerti) ascolti. Coletta sta studiando la possibilità di "fare acquisti" in contest con la storia ed il.futuro della terza rete e nei suoi pensieri trova spazio il nome di Serena Dandini, per anni regina della comicità intelligente e della satira politica su Rai 3. Trattative in corso? "Non ancora, manca l'idea forte, per adesso solo contatti e basta" spiegano da viale Mazzini.

Intanto, la Dandini non è artista economica poi si parla comunque di palinsesti new cioè a partire dai primi mesi del 2018. Certo per Serena sarebbe un meraviglioso ritorno a casa nella "sua" Rai che lei ama molto.

Figlia del conte Ferdinando Dandini De Sylva, avvocato, discendente da un'antica famiglia della nobiltà romana, e di Luigia Pacifici,  dopo gli studi al liceo classico Giulio Cesare e alla Sapienza diRoma (dove non si laurea a tre esami dalla fine)  inizia la sua carriera alla fine degli anni settanta in radio. Da ragazza, amica di Renato Zero, frequenta l'ambiente del Piper Club a Roma. È stata sposata due volte e dal 1993è legata al musicista Lele Marchitelli.  Ha una figlia, Adele Tulli, nata nel 1982 (regista del documentario 365 without 377 sulle battaglie del movimento LGBT in India per l'abolizione della sezione 377 del codice penale indiano). La sorella Saveria Dandini de Sylva è Presidente dell'Istituto Leonarda Vaccari che si occupa di riabilitazione di persone disabili. Il fratello Ferdinando è ingegnere aeronautico e attualmente docente presso la LUISS..

Serena Dandini dai primi anni 80 collabora con la Rai a programmi televisivi e radiofonici. È ideatrice su Radio 2 di La vita di Mae West, a cui ha lavorato con Laura Betti. Con l'autore Marco Di Tillo firma Professione Jazz curato daAdriano Mazzoletti, scrivendo i testi della vita sceneggiata di Jelly Roll Morton e Benny Goodman. Partecipa nel 1986 a Italia sera, in cui curava la sezione musicale, realizzando alcune interviste a noti cantanti del momento. Nota per il carattere sperimentale e innovativo delle trasmissioni televisive da lei scritte e condotte, tutte basate su una satira autoriale e pungente, ha spesso lavorato assieme aCorrado e Sabina Guzzanti, e più di recente aNeri Marcorè e a Paola Cortellesi.

Il 25 gennaio 2001 le viene affidata ladirezione artistica del Teatro Ambra Jovinellidi Roma.
Nel 1995 conduce insieme a Luciano De Crescenzo, Fabio Fazio e Gianni Ippoliti ilDopofestival di Sanremo. La Dandini definisce l'esperienza sanremese estrema. Ma che una volta nella vita vale la pena fare. Una volta. Appunto.

Il 1997 è l'anno del Pippo Chennedy Show, show di Rai 2 ideato da Dandini, Sabina Guzzanti e Neri Marcorè e condotta dalla stessa Dandini insieme a Corrado Guzzanti; la trasmissione alterna momenti di comicità surreale alla satira più corrosiva. Il programma è diventato presto di culto per le numerose imitazioni di personaggi politici da parte soprattutto dei fratelli Guzzanti e ha dato spazio a tantissimi altri comici, tra i qualiNeri Marcorè, Ale & Franz, Antonio e Michele ed altri.

Nel 1998 approda a Mediaset e conduce in prima serata su Italia 1 Comici, che realizza insieme a Gino e Michele. Coadiuvata daPaolo Hendel, lo show è un grande successo ospitando le varie scuole di comicità italiane:Aldo Giovanni e Giacomo, Antonio Albanese,Anna Marchesini. Nel 2000 torna su Italia 1 con Teatro 18, uno show comico e musicale, dove ospita ogni sera un cantante diverso. L'affiancano Claudio Bisio, Marco Della Noce,Anna Meacci, Paola Cortellesi e Giovanni Esposito.

Nel 2000 ritorna su Rai2 con L'ottavo nano, un nuovo show satirico di prima serata firmato con Corrado Guzzanti, che, a causa dei temi politici trattati con graffiante ironia e per la prossimità delle elezioni politiche del 2001, si trasforma in un caso televisivo. Nel programma erano presenti vari comici come l'autore Corrado Guzzanti, le sorelle Sabina eCaterina, Neri Marcorè, Giobbe Covatta,Ficarra e Picone e Marina Massironi.

Come autrice, Serena Dandini si dedica anche ad altre iniziative televisive come il lancio di una serie di nuovi talenti comici attraverso trasmissioni del tutto anticonvenzionali come "Mmmh" scritta con Lillo & Greg e Neri Marcorè, e "Bra-Braccia rubate all'agricoltura", versione televisiva del laboratorio comico del Piccolo.

Dall'autunno del 2004 conduce su Raitre il suo primo talk-show, Parla con me, ideato con ilgiornalista Andrea Salerno e insieme al gruppo di autori che l'hanno accompagnata nei suoi programmi. La trasmissione andava in onda in seconda serata, inizialmente la domenica e poi a partire dal 2008 tutti i giorni dal martedì al venerdì. La colonna sonora era della Banda Osiris e poi di Elio e le storie tese. Presenza fissa Dario Vergassola con i suoi interventi comici alla fine delle interviste.

Tra gli intervistati, anche nomi di fama internazionale tra cui Tim Burton, Annie Lennox, Will Smith, Quentin Tarantino.

Dopo il mancato rinnovo del contratto da parte della Rai per la stagione televisiva 2011-2012 e le conseguenti polemiche il 21 novembre 2011 viene ufficializzato il passaggio della Dandini a LA7. Dal 21 gennaio 2012 la Dandini conduce su LA7 il programma The Show Must Go Off, in onda il sabato sera, in cui si affiancano alla conduttrice Dario Vergassola, Elio e le storie tese, Max Paiella, Paola Minaccioni, Federica Cifola, Diego Bianchi, Ascanio Celestini,Andrea Riveran etc.

Il programma soffre però la concorrenza dei due diretti competitor Ballando con le stelle in onda su Rai 1 ed Italia's Got Talent su Canale 5 e registra un forte calo di ascolti, passando dal 9% di share della prima puntata all'1,9% dell'ultima e non viene riconfermato in palinsesto.

Tra il 2012 e il 2013 mette in scena il suo primo testo teatrale, Ferite a morte, ispirato a fatti di violenza sulle donne realmente avvenuti e interpretato nelle tre tappe diGenova, Bologna e Palermo, tra le altre, da Lilli Gruber, Geppi Cucciari, Angela Finocchiaro,Isabella Ragonese, Lella Costa, Paola Minaccioni, Malika Ayane, Concita De Gregorio, Ambra Angiolini, Elisa Toffoli,Orsetta De Rossi.

Nel 2013 il testo teatrale diventa anche un libro, pubblicato da Rizzoli.

L'8 marzo 2014, in occasione della festa della donna, viene mandata in onda su Rai 5 in prima serata una sintesi dei tre spettacoli.

Nel 2015 lo spettacolo inizia un tour mondiale che lo porta in molte città del mondo tra le quali Washington, New York, Bruxelles,Londra, Tunisi. A New York lo spettacolo viene messo in scena alla sede delle Nazioni Unite, e alla lettura partecipano tra le altreMarina Abramovich e Valeria Golino. Nell'ottobre 2015 vince il premio come Miglior Evento No profit dell'anno

Iscriviti alla newsletter
Tags:
serena dandiniserena dandini la7serena dandini rai
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Kia svela la nuova generazione della Niro

Kia svela la nuova generazione della Niro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.