A- A+
Spettacoli
Suicida Romano Trevisani, ex chitarrista di Vasco e degli Stadio

Si è tolto la vita sparandosi alla testa il chitarrista bolognese Romano Trevisani, 54 anni, originario di San Lazzaro di Savena e conosciuto per le sue collaborazioni, dagli anni Ottanta, con Gianna Nannini, Loredana Bertè, Vasco Rossi, Eugenio Finardi, Andrea Mingardi e gli Stadio.

L'uomo si è esploso un colpo alla tempia verso le 17 all'interno della propria auto parcheggiata in via Da Palestrina, poco lontano dalla sua abitazione. Avrebbe utilizzato una 'scacciacani' modificata e non è morto subito.

Dopo l'allarme dato da alcuni passanti, che hanno assistito alla scena, è stato portato all'ospedale Maggiore, dove è deceduto.

Per Trevisani, sofferente, era un periodo difficile. Lasciate alle spalle le collaborazioni professionali importanti, negli ultimi tempi aveva problemi economici, a quanto riferiscono gli inquirenti.
In casa ha lasciato un biglietto d'addio e un saluto agli amici del bar che frequentava in zona.

Tags:
romano trevisani suicida
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Marica Pellegrinelli in bikini: il web si scalda. E con Borriello...

Marica Pellegrinelli in bikini: il web si scalda. E con Borriello...


casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.