A- A+
Spettacoli
Miss Italia torna su La 7: ecco le novità di Simona Ventura

Un approccio rinnovato verso il popolo del web per seguirne l’umore, condividere frammenti della vita delle miss di ieri e di oggi e portare alla ribalta i nuovi volti della bellezza made in Italy. Miss Italia abbraccia il mondo dei social media e dei suoi seguaci con una
presenza costante e attenta sui principali network della comunicazione 2.0.

La pagina Facebook ufficiale ha dedicato ampio spazio alle selezioni regionali e al concorso “La curvy di Miss Italia 2015”, nonché alla nuova vita da Miss Italia in
carica di Clarissa Marchese, e si prepara a seguire passo passo le nuove aspiranti miss fino all’incoronazione della reginetta di Miss Italia 2015. Il profilo Twitter ufficiale ha cavalcato l’onda del dibattito nazionale sulle novità del concorso e la battaglia portata avanti già da diverse edizioni in difesa della bellezza curvy; nei giorni “caldi” precedenti la finale, Twitter sarà anche lo strumento principale per il coinvolgimento diretto del pubblico di Miss Italia con le sue reginette, fino al live tweeting che accompagnerà l’elezione della più bella d’Italia. 

Marco Ghigliani Amministratore Delegato La 7 ha sottolineato durante la conferenza stampa di presentazione svoltasi a Milano "Gli arricchimenti e cambiamenti che renderanno ancor più piacevole e divertente questo evento in cui crediamo molto. 
Previste in onda due seconde serate e la finale del 20 settembre in diretta a partire dalle ore 21

Leonardo Pasquinelli Amministratore Delegato di Magnolia che produce la kermesse della bellezza Pasquinelli ha aggiunto "Ci piace è molto esserci. Miss Italia è un evento che consente di raccontare tutto ciò che i mezzi e i linguaggi di oggi consentono. Unione tra tradizione e capacità di innovare. Un programma di successo "Benedetto" dalla presenza di Simona Ventura che racchiude in sè questi lavori. Speriamo che le prossime Miss somiglino a Simona Ventura e Patrizia Mirigliani donne capaci di impegnarsi e di raggiungere con successo i propri obiettivi".

Il Sindaco di Jesolo Valerio Zoggia ha portato a tutti il saluto della città di Jesolo. 
"Una città di 14 chilometri con attività rivolte alle famiglia, ai giovani e da tre anni anche la città della bellezza.
Una stagione - ha aggiunto il primo cittadino - che dura 5/6 mesi che vi attende per conoscere la nostra località. E' molto importante in momenti di crisi promuovere la nostra qualità e località. Con Miss Italia lo facciamo molto bene.
Dopo Giulia Arena e Clarissa Marchese attendiamo la terza Miss eletta a Jesolo".

La presidente di Miss Italia Patrizia Mirigliani ha richiamato "il tema sociale di quest'anno è il No alla violenza sulle donne. Lo porteremo con un premio letterario è un libro con i racconti di grandi nomi dell'editoria e della cultura.
Miss Italia è molto vicina ai temi sociali, lo è da sempre ed è nostra intenzione associare la bellezza ai temi delle donne. Voglio citare gli sponsor che con il loro supporto consentono a questa macchina di proseguire" LineaSprint, Cotonella, ibl banca, Romeur Academy, Compagnia della bellezza, Rocchetta, Miluna, Lotto Sport, Kia Motors Company, Frecciarossa.

La conduttrice Simona Ventura ha descritto e annunciato le novità di quest'anno 
tra cui: "I giurati Vladimir Luxuria, Claudio Amendola e Joe Bastianich.
Saranno i tutor delle tre squadre di ragazze conducendole nei propri mondi.

Cucina motori cucina cinema ... La tradizione per Amendola, per Bastianich l'eccellenza italiana all'estero e per Luxuria saper proseguire nelle proprie scelte con coraggio e determinazione.
I giurati potranno salvare alcune ragazze della,squadra - ha spiegato la Ventura - 
Tra le ultime tre finaliste sarà il pubblico è solo il pubblico a scegliere.
Con me ci sarà Massimo Ferrero - ha svelato Simona - il presidente della Sampdoria che mi accompagnerà nel
ruolo di presidente del popolo, garantendo alla vincitrice una presenza in una sua produzione cinematografica. Ho invitato anche il presidente Urbano Cairo per seguire insieme la sfida tra Torino e Sampdoria.
Avrò per la musica i miei amici Giusy Ferrreno, Morgan che canterà cover d'amore. In più un ospite a sorpresa. Tutte le regioni sono rappresentate.
Un concorso - ha aggiutno la conduttrice - che sta al passo con i suoi tempi, si parlerà anche di integrazione, religione, molto importante. Le ragazze italiane di origine straniera si sentono più italiane di noi. Le origine italiane nel mondo sono diffuse con cifre altissime, decine di milioni di persone hanno origini italiane e sono tutti perfettamente integrati.
Per me l'integrazione è è una ricchezza. 
Infine noto una certa pesantezza nella TV italiana, noi vogliamo portare anche evasione".

Clarissa Marchese, miss Italia 2014 ha commentato: "Ci sono tutti i buoni per propositi per vedere un altro bello spettacolo.
Il mio anno da Miss Italia è stato un lavoro. Può essere un sogno per tante ragazze però è prima di tutto un lavoro che ti prepara ad affrontare con responsabilità il mondo degli adulti.

Per me un anno pieno, ricco di soddisfazioni. Miss Italia è il modo migliore per farsi conoscere nel più breve tempo possibile. Ho cercato di vivere quest'esperienza viaggiando in tutta Italia, conoscendo moltissime persone, a partire della ragazze concorrenti quest'anno.
A vent'anni il nuovo può spaventare ma vale la pena mettersi in gioco. Per questo abbiamo avuto 10.000 iscrizioni.
Miss Italia vuole rappresentare la ragazza moderna di oggi, una donna che sa realizzare i suoi progetti e i suoi sogni. La società si deve adeguare al concerto che Miss Italia è capace di inserirsi in questo sistema".


.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
missitalia-ventura-la7
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Peugeot: la filosofia della guida elettrica

Peugeot: la filosofia della guida elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.