A- A+
Esteri
Brexit, Farage commenta "Le dimissioni di Cameron una scelta giusta"

Affaritaliani intervista Nigel Farage, sulle conseguenze politiche e finanziarie della Brexit. 

"David Cameron ha annunciato le sue dimissioni e tra tre mesi non sarà più il Primo Ministro britannico. Ritengo che sia una scelta giusta e che doveva compiere". Lo afferma ad Affaritaliani.it Nigel Farage, leader dello UK Independence Party, uno dei grandi vincitori del referendum che ha sancito l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. A questo punto "ci sarà un nuovo Primo Ministro e un 'Brexit-government'. Poi daremo il via alle negoziazioni con Bruxelles per l'uscita dall'Unione europea".


Lei potrebbe far parte del nuovo esecutivo britannico? "Non ne ho la più pallida idea. In questo momento non penso a questa eventualità", afferma Farage. L'ex sindaco di Londra Boris Johnson al posto di Cameron al 10 di Downing Street? "Potrebbe essere lui il nuovo Primo Ministro o Michael Gove, ma francamente non mi interessa chi sarà. Per noi l'importante è aver vinto il referendum e avere un Brexit-government".

Per quanto riguarda la reazione dei mercati finanziari, con il crollo delle Borse e delle sterline, Farege ,il numero uno dello Ukip, commenta: "Si tratta di una forte ondata di speculazione. D'altronde gli speculatori hanno comprato nei giorni scorsi azioni e sterlina britannica anticipato un voto che secondo loro avrebbe premiato il 'remain' nell'Ue. Adesso, però, stanno perdendo soldi con l'uscita del Regno Unito dall'Unione. Tutto ciò spiega quello che sta succedendo sui mercati finanziari".

Affondo di Farage sulla Scozia il cui Primo Ministro, Nicola Sturgeon, ha detto che il loro futuro è nell'Unione europea (preannunciando quindi un nuovo referendum per staccarsi da Londra): "Non si può essere indipendenti e allo stesso tempo far parte dell'Unione europea e quindi lo Scottish National Party dovrebbe capire bene e fino in fondo che cosa vuole e quali sono i suoi progetti".

E Grillo? Il leader del M5S, alleato dello Ukip al Parlamento Ue, aveva detto che l'Unione si riforma restandoci dentro... "Il Regno Unito ha tentato per anni di cambiare l'Unione europea - afferma Farage -. Ci abbiamo provato per moltissimi anni. Ma dal nostro punto di vista non ha funzionato e quindi è arrivato il momento di andarcene". Deluso da Grillo? "No, non lo sono" conclude.

Tags:
nigel farage ukip brexit referendumbrexitbrexit referendumbrexit conseguenzebrexit inghilterrabrexit gran bretagnabrexit ukfarage brexit
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Honda svela la nuovo generazione di HR-V

Honda svela la nuovo generazione di HR-V


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.