A- A+
Esteri
"Bussano alla porta poi la bomba". Così si muore a Gaza
 

La tecnica israeliana del 'bussare alla porta' prima di radere al suolo gli edifici a Gaza e' documentata in numerosi video fatti circolare su Youtube dagli abitanti locali. In pratica, l'aviazione israeliana lancia prima un piccolo proiettile sul tetto dell'edificio che l'intelligence ha deciso di distruggere. Per gli abitanti, e' il segnale che quella casa e' un bersaglio: devono dunque fuggire velocemente e hanno pochi minuti per farlo. In realta', prima ancora di lanciare la piccola granata, l'esercito israeliano telefona a casa e, in arabo, avverte gli abitanti che quella sara' distrutta. Israele aveva utilizzato la stessa tecnica anche nel 2012, durante l'operazione "Pilastro Difensivo". 

Intanto fonti palestinesi nella Striscia di Gaza hanno riferito che le vittime dei raid israeliani nella notte tra venerdì e sabato sono state almeno 16. Da quando sono cominciale le operazioni militari sono stati uccisi dunque almeno 121 palestinesi a Gaza e oltre 900 sono rimasti feriti, secondo la radio Israeliana. L'esercito ha inoltre reso noto di aver colpito almeno 60 obiettivi nell'enclave governato da Hamas; il che ha portato ad almeno 1.160 i bersagli di Hamas e della Jihad Islamica centrati da quando, nella notte tra lunedi' e martedi', e' cominciata l'operazione 'Protective Edge'.

Tags:
gazaguerra
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.