A- A+
Esteri
Cina affossata dai lockdown di Xi Jinping: brusca frenata della crescita

La Cina rallenta a causa della strategia zero Covid di Xi Jinping

L'economia cinese ha registrato un'espansione dello 0,4% su base annua nei tre mesi fino a giugno, la più debole espansione trimestrale da quando la pandemia di coronavirus ha colpito il Paese all'inizio del 2020. Il tasso di crescita del PIL è crollato rispetto al 4,8% su base annua del primo trimestre e si è attestato al di sotto della stima media dello 0,8% di una ricerca Caixin condotta tra gli economisti. Per la prima metà dell'anno, il PIL è cresciuto del 2,5%, secondo i dati dell'Ufficio nazionale di statistica (NBS), aumentando le probabilità che la crescita dell'intero anno non raggiunga l'obiettivo del governo di circa il 5,5%.

Nel secondo trimestre la Cina è stata colpita dalla peggiore ondata di focolai di Covid-19 dal 2020 e l'attuazione della strategia governativa "zero-Covid" ha causato gravi perturbazioni all'attività economica in importanti regioni manifatturiere, tra cui il Delta del fiume Yangtze. Shanghai, uno dei più importanti hub economici e finanziari del Paese, si è fermata ad aprile e maggio quando è stata imposta una serrata per contenere la diffusione del virus. Anche altre città, tra cui Shenzhen e Pechino, hanno imposto chiusure parziali o controlli severi sulla circolazione di persone e merci.

Il crollo del PIL nel secondo trimestre significa che la crescita dovrà accelerare a oltre il 7% nel secondo semestre per ottenere una crescita annuale del 5% per l'intero anno, ha scritto Larry Hu, responsabile dell'economia cinese di Macquarie Capital Ltd., in una nota di ricerca di venerdì. Ma ciò sarà "impossibile senza una significativa escalation degli stimoli politici rispetto al livello attuale", ha scritto.

La produzione industriale a valore aggiunto è cresciuta del 3,9% su base annua, dopo un aumento dello 0,7% a maggio e un calo del 2,9% ad aprile, mentre le vendite al dettaglio sono aumentate del 3,1%, segnando il primo incremento in quattro mesi. La crescita è stata trainata principalmente dalle vendite di auto, che sono aumentate del 13,9% a giugno dopo il calo del 16% del mese precedente, in quanto la domanda repressa si è liberata dopo la revoca delle restrizioni e i sussidi governativi hanno incrementato gli acquisti.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    cinalockdownxi jinping





    in evidenza
    Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

    MediaTech

    Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

    
    in vetrina
    A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova

    A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova


    motori
    Opel Corsa Electric Yes in edizione speciale, l' elettrica in stile sportivo

    Opel Corsa Electric Yes in edizione speciale, l' elettrica in stile sportivo

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.