A- A+
Esteri

Un uomo ha fatto esplodere un ordigno nell'aeroporto di Pechino, e' rimasto ferito ed e' stato trasferito in ospedale. Non vi sono altre vittime. Si tratta di Ji Zhongxin, un disabile di Shangdong, che avrebbe usato come materiale esplosivo la polvere bianca utilizzata per i fuochi d'artificio.

L'uomo si trovava su una sedia a rotelle e diversi passeggeri del Terminal 3 hanno avuto il tempo di fotografarlo mentre faceva deflagrare l'ordigno. Secondo quanto riferisce Yifan Zhangm, un ex giornalista, l'uomo aveva postato nel proprio blog una foto risalente al 2005, quando fu fermato dalla polizia mentre guidava un tuk-tuk senza licenza, e poi malmenato con violenza fino a ridurlo alla paralisi.

Il twitter cinese Weibo, secondo quanto riferisce ancora Yifan Zhang, sta progressivamente eliminando le notizie che riguardano l'esplosione.

Tags:
esplosioneaeroportopechino
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Nuova Opel Astra Sports Tourer è “Auto Familiare del 2022”

Nuova Opel Astra Sports Tourer è “Auto Familiare del 2022”

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.