A- A+
Esteri

 

 

Alta tensione in oriente e ancora una volta al centro della disputa c'è un arcipelago. E la situazione non può che ricordare quella della contesa delle isole Falkland-Malvinas che portò al conflitto tra Argentina e Regno Unito nel 1982. Questa volta le isole in questione sono le Senkaku-Diaoyu, 7 scogli disabitati ma ricchi di gas. L'arcipelago è amministrato dal Giappone pur essendo rivendicato dalla Cina. Tokyo e Usa non ci stanno e mandano aerei a sorvolare la zona: sono stati visti due ricognitori Usa e dieci aerei giapponesi, tra cui un F-15. Pechino risponde e la stampa cinese ammette: "Un imminente conflitto tra Cina e Giappone è da mettere in conto".

La Cina deve prendere "contromisure in tempo utile e senza esitazione contro il Giappone"

quando viola la nuova zona di identificazione aerea di Difesa. Lo scrive il quotidiano in lingua inglese Global Times, in un editoriale in cui il tabloid che fa capo al Quotidiano del Popolo, il piu' importante giornale cinese, ipotizza che "forse un imminente conflitto tra Cina e Giappone e' da mettere nel conto". Nonostante il Giappone non sia stato l'unico Paese ad avere criticato la Cina per l'istituzione di un'area di identificazione aerea di Difesa (cosiddetta ADIZ nell'acronimo in inglese), e' solo Tokyo l'obiettivo della stampa cinese. La nuova zona comprende l'arcipelago delle isole Senkaku, sotto amministrazione giapponese, ma che la Cina rivendica come Diaoyu, e che sono da tempo al centro di una disputa tra i due Paesi, che se ne contendono la sovranita'. La Cina ha ricevuto critiche per l'istituzione dell'ADIZ anche da Stati Uniti, Australia e Corea del Sud. Nell'editoriale, il quotidiano esprime un linea diversa per ognuno di questi Paesi. "Se gli Stati Uniti non si spingeranno troppo in la', non li punteremo per salvaguardare la nostra zona aerea di Difesa" scrive il quotidiano cinese.

L'Australia, invece, "puo' essere ignorata, al momento". Linea ancora diversa per la Corea del Sud: Seul "comprende di non essere l'obiettivo della ADIZ" e la Cina "non ha quindi bisogno di modificare le sue azioni" verso Seul. Se la tensione sul cielo del Mare Cinese Orientale dovesse continuare, ci potrebbero essere frizioni e conflitti tra Cina e Giappone simili a quelli tra Usa e Urss durante la Guerra Fredda, conferma il quotidiano. "Siamo pronti a ingaggiare un confronto prolungato con il Giappone" conclude il Global Times. Giovedi' Pechino ha inviato i suoi caccia sulla ADIZ per pattugliare la nuova zona aerea e ha ventilato la possibilita' che questo tipo di controllo aereo possa diventare una costante in futuro. Nelle scorse ore, Pechino ha poi ribadito che le regole di identificazione degli aerei che sorvolano la nuova ADIZ (rendere nota la propria nazionalita' e il proprio piano di volo e a rimanere in contatto radio con le autorita' cinesi) non si applicheranno ai voli di linea o ai voli commerciali.

Lunedi' scorso, poche ore dopo la proclamazione del nuovo spazio aereo, gli Stati Uniti avevano inviato sulla ADIZ cinese due B-52 senza armi a bordo, partiti dalla base militare di Guam, nell'Oceano Pacifico, per un'esercitazione militare. I due bombardieri Usa hanno sorvolato il nuovo spazio aereo senza avvertire le autorita' cinesi, che in seguito hanno dichiarato di avere "monitorato" il passaggio degli aerei americani; Washington aveva infatti dichiarato di non considerare valido il nuovo spazio aereo e che non avrebbe rispettato le regole decise da Pechino.

Tags:
cinagiapponepechino
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.