A- A+
Esteri
Covid e cybersecurity: Taiwan chiede di poter fare parte dell'Interpol

Taiwan ha portato avanti con successo la sua lotta alla pandemia di Covid-19, impegnandosi contemporaneamente sul fronte dei crimini informatici, che si sono registrati in costante aumento proprio dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Per questo, chiede oggi di entrare a fare parte dell’Interpol, per poter condividere con la comunità internazione le sue conoscenza e strategie.

Il Cyber Attack Trends: 2020 Mid-Year Report pubblicato nell'agosto 2020 dalla Check Point Software Technologies Ltd., una nota società di sicurezza IT, ha sottolineato che gli attacchi di phishing e malware correlati al Covid-19 sono aumentati notevolmente da meno di 5.000 a settimana a febbraio a oltre 200.000 a fine aprile.

Huang Ming-chao, commissario del Criminal Investigation Bureau del Ministero dell'Interno della Repubblica di Cina (Taiwan), ha rilasciato una nota stampa in cui dichiara che “nello stesso tempo in cui il Covid-19 ha seriamente compromesso la vita e la sicurezza delle persone, il crimine informatico sta minando la sicurezza nazionale, le operazioni aziendali e la sicurezza delle informazioni personali e dei beni, causando significativi danni e perdite". Prosegue la nota: "Il successo di Taiwan nel contenere il Covid-19 ha ottenuto consensi in tutto il mondo".

"Di fronte alle minacce informatiche e alle sfide connesse," aggiunge "Taiwan ha promosso attivamente politiche basate sul concetto che la sicurezza delle informazioni è sicurezza nazionale. Ha aumentato gli sforzi per formare specialisti della sicurezza IT e sviluppare il settore della sicurezza IT e le tecnologie innovative. I team nazionali di Taiwan sono sempre presenti quando si tratta di prevenzione delle malattie o della criminalità informatica”.

A quanto si legge ancora nella nota, “le forze di polizia taiwanesi dispongono di un'unità speciale per indagare sui crimini tecnologici che comprende investigatori professionisti della criminalità informatica. Ha anche istituito un laboratorio investigativo digitale che soddisfa i requisiti ISO 17025. La criminalità informatica" prosegue "non conosce confini, quindi Taiwan spera di lavorare con il resto del mondo per combattere insieme il problema”.

Secondo quanto dichiarato da Huang Ming-chao, condividendo il lavoro di intelligence, Taiwan intende “aiutare altri paesi a evitare potenziali minacce e facilitare l'istituzione di un meccanismo di sicurezza comune per contrastare gli attori statali di pericoli informatici". Inoltre, aggiunge il comunicato "dato che gli hacker utilizzano spesso server command-and-control per impostare breakpoints e quindi eludere le indagini, la cooperazione internazionale è essenziale per mettere insieme un quadro completo delle catene di attacco”.

Già in passato il Criminal Investigation Bureau (CIB) di Taiwan ha collaborato con stati esteri in operazioni di polizia internazionale. Per esempio nel 2016 con l’Europol (European Union Agency for Law Enforcement Cooperation) ha istituito l’Operazione Taiex, fornendo all’ente europeo informazioni e dati utili al successo di alcune sue attività di indagine.

Anche forte di queste esperienze, Taiwan chiede ora di “collaborare con altri paesi” rendendosi disponibile, conclude la nota, “a condividere le sue esperienze per rendere più sicuro il cyberspazio e realizzare un Internet veramente senza confini”. Per questo, convinto che “nella lotta alla criminalità informatica, Taiwan può aiutare”, Huang Ming-chao chiede attraverso il suo comunicato stampa “di sostenere la partecipazione di Taiwan all'Assemblea generale annuale dell'Interpol in qualità di osservatore, nonché alle riunioni, ai meccanismi e alle attività di formazione dell'Interpol”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    cybersecuritytaiwanlotta al criminecyberspaziocovid-19coronavirussicurezza informatica
    Loading...
    in evidenza
    Ibrahimovic, 7 partite di stop Zlatan contro Fifa 21. EA replica

    Milan, ecco i match che salterà lo svedese

    Ibrahimovic, 7 partite di stop
    Zlatan contro Fifa 21. EA replica

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 5, eliminazione clamorosa ed è pioggia di nomination

    Grande Fratello Vip 5, eliminazione clamorosa ed è pioggia di nomination


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    DS9 E-Tense, inizia la commercializzazione in Italia

    DS9 E-Tense, inizia la commercializzazione in Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.