A- A+
Esteri
Dopo l'11 settembre al-Qaeda progettava attentati a Londra

Appena qualche settimana dopo l'11 settembre, al-Qaeda penso' di attaccare Londra, in particolare il quartiere d'affari Canary Wharf. Lo ha rivelato un ex terrorista pentito al processo a New York contro il predicatore britannico Abu Hamza. In collegamento video da Londra, Badat ha chiarito quello che gia' aveva raccontato un mese fa al processo contro un genero di bin Laden, ovvero che al-Qaeda aveva un almanacco con gli edifici piu' alti del mondo; e ha raccontato che Khalid Sheikh Mohamed, il 'cervello' degli attacchi dell'11 settembre, aveva preso di mira proprio al quartiere d'affari londinese, che ha un'alta concentrazione di alti edifici: "Credo che avesse citato Canary Wharf." Badat aveva incontrato personalmente Bin Laden in Afghanistan che gli aveva assegnato il compito di far esplodere un aereo di linea americano con bombe nascoste nelle scarpe: concluso l'incontro, ha raccontato, Obama "mi saluto' con un abbraccio e mi auguro' buona fortuna per la mia missione".

Tags:
al qaeda
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.