A- A+
Esteri
Biden-Trump, i Dem cercano il sostituto. Il presidente: "So quello che faccio"
Joe Biden - Donald Trump (Lapresse)

Usa 2024, Biden: "So quello che faccio" 

So come fare questo lavoro. Non correrei di nuovo se non credessi di poterlo fare". Lo ha detto Joe Biden ammettendo di sapere "di non essere giovane, per dire una cosa ovvia. Donald Trump è una minaccia".  "Posso darvi la mia parola: non correrei se non credessi con tutto il mio cuore di poter fare questo lavoro. Intendo vincere questo Stato a novembre. Non sono giovane, per dire una cosa ovvia. Non cammino bene come prima. Non faccio più dibattiti bene come prima. Ma so come dire la verità e come fare questo lavoro", ha spiegato Biden in North Carolina, apparendo molto più in forze rispetto al dibattito di meno di 24 ore fa contro Trump. Il presidente a Raleigh è apparso sicuro e deciso, rispondendo così alle richieste arrivate da più parti di un suo ritiro dalla corsa alla Casa Bianca. 

Duello Biden-Trump, i Dem cercano il sostituito. Ma lo staff: "Joe non molla"

 

Caos nel partito democratico dopo la performance del capo della Casa Bianca nel dibattito sulla Cnn. Trump ha spesso svicolato le domande ma si è mostrato più vigoroso del presidente ottantunenne, che conferma i timori sulle sue condizioni fisiche. Per Kamala Harris "ha avuto un inizio lento e ha finito forte". Però ormai i democratici ne parlano apertamente: Joe Biden va sostituito. "Il movimento per convincere Biden a non candidarsi è reale" ha detto un esponente dem a Politico.com. Il leader della minoranza alla Camera, Hakeem Jeffries, e quello della maggioranza al Senato, Chuck Schumer potrebbero mettere in campo uno "sforzo congiunto" per spingere il presidente a lasciare la corsa. Al momento un funzionario della campagna elettorale ha annunciato che il presidente "non si ritirerà" dalla corsa per le presidenziali del 2024. "Ovviamente non si ritirera'", ha detto il portavoce della campagna Biden Seth Schuster a The Hill. 

LEGGI ANCHE: Biden-Trump, ora solo un attentato potrebbe togliere a The Donald la vittoria

Secondo quanto ricostruisce l'Agi, molti democratici dicono che l'idea di un dibattito anticipato per confutare le incessanti domande sull'età non solo gli si è ritorta contro, ma ha causato danni che potrebbero rivelarsi irreversibili. Un deputato democratico ha detto che "è necessaria una riflessione" da parte di Biden sulla via da seguire e ha suggerito che le conversazioni private tra i deputati sono su toni ancora più aspri. Molti alti funzionari del partito, tuttavia, credono che Biden non possa essere convinto e tanto meno messo sotto pressione. Un governatore democratico ha definito il dibattito "più che negativo", ma ha affermato che è "troppo tardi" per nominare un nuovo candidato. Nessuno nell'orbita di Biden vuole essere l'uomo chiamato a chiedergli di farsi da parte, e anche per questo la scelta potrebbe cadere su una donna: la first lady Jill Biden. A meno di due mesi dalla convention democratica, Biden dovrebbe accettare di ritirarsi affinché il partito possa (ri)aprire la corsa. E non c'è alcun segno che Biden sia disposto a prendere in considerazione di concludere una carriera politica lunga mezzo secolo con un'umiliante uscita di scena a metà campagna.

Trump all'attacco sull'immigrazione

I due entrano in studio senza stringersi la mano. Biden rivendica di aver risollevato la nazione dal "caos" lasciato dal predecessore, aumentando i posti di lavoro. Trump ribatte che ai tempi della sua amministrazione l'economia stava correndo prima che arrivasse il Covid, un problema che - rivendica - non gli è mai stato "riconosciuto di aver risolto".

Con Biden invece, attacca l'ex presidente, gli Usa sarebbero diventati un "Paese del terzo mondo" devastato dall'immigrazione illegale, che fa entrare attraverso il confine con il Messico, definito "il più pericoloso della Terra", gente che arriva "dalle galere e dai manicomi", "stupra e uccide" e "dorme negli hotel di lusso mentre i nostri veterani dormono nelle strade". Biden ha attuato una stretta tardiva sull'immigrazione ma l'aumento del numero di ingressi illegali in alcune fasi del suo mandato è uno dei suoi maggiori punti deboli, sul quale Trump insiste di continuo, anche quando gli chiedono tutt'altro. L'avversario democratico, di rimando, lo accusa di "esagerare" e "mentire".

Dall'aborto all'Ucraina, i temi del confronto

Su previdenza sociale, economia, energia e ambiente, entrambi sostengono di aver fatto meglio dell'altro ma non si va a fondo nei dati, i tempi sono stretti. Poi il nodo dell'aborto. Biden promette di ripristinare la Roe vs Wade, l'imprenditore afferma che c'è più libertà se la competenza torna ai singoli Stati e assicura che non interverrà per bloccare la pillola abortiva.

Sulla politica estera, invece, Trump non ha spiegato come intende risolvere i conflitti in Ucraina e a Gaza, dove Israele, ha dichiarato, "deve finire il lavoro". È tornato a ironizzare su un Zelensky "ottimo uomo d'affari che riesce sempre ad andarsene da qua con dei soldi" ma ha definito "inaccettabili" le condizioni di pace poste da Putin. Per il tycoon la guerra tra Mosca e Kiev è scoppiata perché Biden, con il disordinato ritiro dall'Afghanistan, "giorno più imbarazzante della nostra storia", si è mostrato debole e ha spinto Putin a "pensare di potersi prendere l'Ucraina". E anche l'attacco del 7 ottobre, secondo Trump, non sarebbe mai avvenuto se ci fosse stato lui alla Casa Bianca.

Biden, trascorsa un'ora, sembra guadagnare agio, la voce si schiarisce. E pianta un paio di colpi bassi. Dice che Trump è "un criminale condannato" che "ha fatto sesso con una pornostar quando sua moglie era incinta" e quindi "non può venire a farci la morale". Trump nega di aver avuto rapporti con Stormy Daniels, anzi, sarebbe tutta una montatura dei Democratici.

Sull'assalto a Capitol Hill del 6 gennaio, commesso da suoi sostenitori esagitati che avevano portato alle estreme conseguenze la lotta per ribaltare un voto che Trump continua a considerare illegittimo, l'immobiliarista scarica la responsabilità dei disordini su Nancy Pelosi, allora speaker democratica della Camera dei Rappresentanti, che avrebbe respinto la sua proposta di inviare diecimila membri della Guardia Nazionale. Ma Trump accetterà il prossimo verdetto delle urne, qualunque esso sia? "Se il voto sarà legittimo e libero, si'", garantisce. Biden gli ricorda che i suoi tentativi, anche giudiziari, di effettuare riconteggi a suo favore sono tutti falliti.

Un vice nero per "The Donald"?

E a ospitare il dibattito è Atlanta, Georgia, uno Stato dove Trump avrebbe fatto pressioni dirette sull'amministrazione locale a questo scopo. Nonchè uno Stato con una numerosa comunità nera. E le scelte degli afroamericani saranno decisive, perchè Trump gode tra loro di consensi inusuali per un repubblicano. Infatti rivendica di aver aumentato i loro posti di lavoro e aggiunge che bisogna fermare l'immigrazione illegale perché non li perdano.

Non è improbabile che il candidato vicepresidente che ha rivelato di "avere già scelto" sia un nero. L'ex presidente ha espresso pubblica stima per il newyorchese Byron Donalds e durante un comizio aveva chiesto al pubblico se avrebbero voluto il deputato come suo secondo. Sono però in crescita le quotazioni del senatore Tim Scott, figura più scialba ma utile a catturare il voto evangelico.

"Dem, abbiamo un problema"

Nel campo democratico l'attenzione si concentra sulla preoccupante performance di Biden. Trump ricorda di aver pubblicato gli esiti dei suoi esami medici, si dice pronto a sostenere un test neurologico e chiede al rivale se farebbe altrettanto. Il presidente in carica afferma di essere disposto a sottoporsi a "uno di quei test" ma, se sui contenuti delle risposte si può discutere, sulla forma fisica il confronto è stato impari. Trump è stato controllato e sicuro, per quanto abbia più volte snocciolato slogan invece di entrare nel merito delle questioni.

La Cnn cita fonti interne al partito secondo le quali "abbiamo un problema." Il New York Times ha monitorato i social e le reazioni: "Sui social media, nelle chat e nelle e-mail, i sostenitori del presidente sono impazziti per la sua voce tremante del presidente, le sue risposte sconnesse e la sua apparente confusione durante alcune delle sue risposte". "Le preoccupazioni sull'età di Biden, che covavano da mesi, sono esplose all'attenzione del pubblico ancora prima che il dibattito finisse" scrive la più importante testata progressista degli Stati Uniti.






in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


in vetrina
Da Napoli a Milano, le migliori pizze italiane: ecco dove mangiarle. La classifica

Da Napoli a Milano, le migliori pizze italiane: ecco dove mangiarle. La classifica


motori
Scopri la LEGO Technic McLaren P1™: La Hypercar da costruire

Scopri la LEGO Technic McLaren P1™: La Hypercar da costruire

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.