A- A+
Esteri
La costruzione del Quarto Reich passa dall'eurotassa


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Passo dopo passo. Mattone dopo mattone. Proprio come il Muro di Berlino, costruito il 13 agosto 1961 dall'allora patria di Angela Merkel, la Germania stalinista e nemica della libertà, la costruzione del Quarto Reich (stavolta non militare ma finanziario) prosegue inarrestabile. Prima le minacce di Grexit ad Atene, con la capitolazione ingloriosa di Tsipras, poi l'ipotesi (tutt'altro che velleitaria) di una eurotassa. Il duo Merkel-Schaeuble avanza come un panzer in Eurolandia e impone le sue regole da nord a sud, da ovest a est. Nessuno spazio per chi vorrebbe che i cittadini decidessero con un voto (magari non come quello inutile dei greci sul piano di salvataggio) del loro futuro. A Berlino hanno un'idea, a Bruxelles si porta avanti, a Roma, Parigi, Madrid e Lisbona si risponde "sì". O meglio, "ya". Umberto Bossi 20 anni fa parlava di Unione Sovietica Europea (termine ripreso da Salvini) e forse, almeno su questo, l'anziano Senatùr non aveva tutti i torti. Tra pochi mesi, oltre a un'Europa che ci dice di quanti millimetri devono essere le cozze e le vongole, avremo anche un super-ministro delle Finanze Ue che ci impone l'ennesima tassa con la scusa di mettere al riparo l'euro da eventuali, nuove tempeste come quella greca. Ora è chiaro perché David Cameron ha anticipato al 2016 il referendum per la Brexit (mica sono fessi Oltremanica). E' questa l'Europa dei popoli, delle culture e delle tradizioni che sognavamo negli Anni Novanta? Ovviamente no. Ma così hanno deciso a Berlino. Punto. Discussione chiusa.

Tags:
eurotassamerkeleuro
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.