A- A+
Esteri


Gli Stati Uniti devono molto a quest'uomo, che, a dire il vero, ha anche commesso alcuni errori. Ben Bernanke questa settimana lascia la presidenza della Fed, la banca centrale americana, lasciando così 'orfana' la Casa Bianca. Per Barack Obama è stato più di un banchiere centrale.

Bernanke ha affrontato la peggiore crisi economica che gli Stati Uniti hanno conosciuto dal 1930. Ha evitato che l'esplosione finanziaria del 2007-2008 si traducesse in una depressione stile 1929. Insomma, ha fatto molto. Missione compiuta: l'America è tornata a crescere, anche se la disoccupazione rimane elevata (7%).

Bernanke ha innovato andando contro l'ortodossia. Ha praticato una politica monetaria decisamente lassista, mantenendo i tassi di interesse al minimo con un acquisto massiccio di buoni del Tesoro. E soprattutto l'uomo forte della Fed, che rimpiangeranno a Washington ma anche nel Vecchio Continente, ha sfidato il rischio inflazione. E ha vinto...

Tags:
fed
in evidenza
Ary, la tigre della Bielorussia pronta a 'sbranare' Magda Linette

Australian Open bollente

Ary, la tigre della Bielorussia pronta a 'sbranare' Magda Linette


in vetrina
Barceló Hotel Group: rafforzato il management in Italia

Barceló Hotel Group: rafforzato il management in Italia


motori
Renault “elettrizza” il Salone Rétromobile 2023

Renault “elettrizza” il Salone Rétromobile 2023

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.