A- A+
Esteri


La partecipazione al voto per le Regionali francesi si è attestata al 43,01% alle 17, in aumento rispetto al 2010 (39,29%). I seggi elettorali resteranno aperti fino alle 18 nella maggior parte del territorio, fino alle 19 in alcuni comuni, e fino alle 20 nelle grandi città. Alle 12 l'affluenza era stata del 16,27%, in leggero aumento rispetto alle precedenti elezioni nel 201o (16,07%) e a quelle del 2004 (18,48%).

Seggi aperti dalle 8 di questa mattina in Francia per le elezioni regionali che vedono favorito per un successo storico il Front National di Marine Le Pen e della nipote Marion, sulla scia delle stragi di Parigi del 13 novembre. Sono 44 milioni e 600 mila gli elettori chiamati alle urne per quello che è anche l'ultimo test di rilievo prima delle presidenziali del 2017.

I sondaggi danno il Fn in vantaggio in sei regioni su 13 con Marine e Marion Le Pen che potrebbero diventare le prime presidenti di regioni dell'estrema destra, rispettivamente nel Nord-Pas de Calais e nella Provenza-Alpi-Costa azzurra. Più arretrati i socialisti di Francois Hollande, nonostante il recupero di popolarità del presidente. Hollande ha votato a metà mattinata a Tulle.

Si tratta delle prime elezioni dopo la riforma che ha ridotto da 22 a 13 le regioni. Il sistema di voto è proporzionale di lista a due turni (al ballottaggio anche la terza liste se si supera il 10% e nessuna arriva al 50%) con premio di maggioranza.

I consigli regionali sono entità formate da assemblee nelle quali si adottano decisioni che riguardano principalmente lo sviluppo economico dei territori e hanno un ruolo fondamentale nella pianificazione e nel finanziamento dei trasporti pubblici.

Tags:
francia
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.