BANNER

Marine Le Pen ha un unico obiettivo: il potere. Per raggiungere questo obiettivo il presidente del Fronte Nazionale intende condurre due battaglie: la prima riguarda lo sdoganamento del FN, il secondo il rilancio della sua credibilità. Per fare questo, Marine Le Pen ha cercato di andare oltre i temi tradizionali del FN ereditati dal padre, vale a dire la lotta contro l'immigrazione clandestina e l'insicurezza. E ha cercato di abbandonare l'immagine di partito retrogrado e di estrema destra che le era stata affibbiata.

Le Pen ha puntato tutto su un discorso, tenuto a Nanterre, in cui ha esposto la sua politica economica  incentrata sull'economia "sociale". Il percorso ideologico del Fn non poteva essere più 'movimentato'. Negli anni '70 e '80 il padre di Marine aveva abbracciato il liberismo più spinto: deregolamentazione, liberalizzazioni e privatizzazioni. Oltre naturalmente all'apertura ai mercati esteri. Nel corso degli anni però il FN si è accorto di quanto questa politica allontanasse gli elettori. Soprattutto la classe operaia e la piccola borghesia cittadina. Ecco allora che Marine Le Pen ha cambiato casacca e ha portato sempre di più il partito verso posizioni protezionistiche. Chiusura verso i mercati esteri, stop alla mano d'opera non francese, tutela del reddito delle famiglia, sovvenzioni.

"Non mettiamo in discussione l'economia di mercato né i benefici della concorrenza", ha detto la Le Pen nel 2011. "Il programma del FN è coerente con una ideologia che rifiuta la globalizzazione", afferma Nicolas Bouzou , analista di una società di consulenza francese. "Quando la maggioranza degli economisti dice che bisogna adattarsi alla globalizzazione e goderne , il FN offre il ritiro dal mondo, l'abbandono dell'euro e la promozione della chiusura dei confini ", dice Bouzou.

Il controllo del debito pubblico è un imperativo urgente, il FN differisce dagli altri partiti, che pure perseguono questo scopo, dal punto di vista procedurale. La Le Pen intende uscire dall'euro. Un'uscita che dovrebbe essere "coordinata" con i partner europei della Francia, preceduta da un periodo di negoziazione di sei mesi e approvato da un referendum . L'euro diventerebbe una moneta comune che coesiste con il Franco. Secondo FN , tale uscita provocherebbe una svalutazione competitiva, un risanamento del debito pubblico e una crescita economica.

 

2013-11-28T09:19:15.4+01:002013-11-28T09:19:00+01:00truetrue1546116falsefalse353Esteri/esteri4130930413562013-11-28T09:19:15.48+01:0015462013-11-28T18:32:34.06+01:000/esteri/francia-la-ricetta-economica-di-le-pen-sotto-la-lente-di-ingrandimento281113false2013-11-28T18:14:21.187+01:00309304it-IT102013-11-28T09:19:00"] }
A- A+
Esteri
marine le pen (7)

BANNER

Marine Le Pen ha un unico obiettivo: il potere. Per raggiungere questo obiettivo il presidente del Fronte Nazionale intende condurre due battaglie: la prima riguarda lo sdoganamento del FN, il secondo il rilancio della sua credibilità. Per fare questo, Marine Le Pen ha cercato di andare oltre i temi tradizionali del FN ereditati dal padre, vale a dire la lotta contro l'immigrazione clandestina e l'insicurezza. E ha cercato di abbandonare l'immagine di partito retrogrado e di estrema destra che le era stata affibbiata.

Le Pen ha puntato tutto su un discorso, tenuto a Nanterre, in cui ha esposto la sua politica economica  incentrata sull'economia "sociale". Il percorso ideologico del Fn non poteva essere più 'movimentato'. Negli anni '70 e '80 il padre di Marine aveva abbracciato il liberismo più spinto: deregolamentazione, liberalizzazioni e privatizzazioni. Oltre naturalmente all'apertura ai mercati esteri. Nel corso degli anni però il FN si è accorto di quanto questa politica allontanasse gli elettori. Soprattutto la classe operaia e la piccola borghesia cittadina. Ecco allora che Marine Le Pen ha cambiato casacca e ha portato sempre di più il partito verso posizioni protezionistiche. Chiusura verso i mercati esteri, stop alla mano d'opera non francese, tutela del reddito delle famiglia, sovvenzioni.

"Non mettiamo in discussione l'economia di mercato né i benefici della concorrenza", ha detto la Le Pen nel 2011. "Il programma del FN è coerente con una ideologia che rifiuta la globalizzazione", afferma Nicolas Bouzou , analista di una società di consulenza francese. "Quando la maggioranza degli economisti dice che bisogna adattarsi alla globalizzazione e goderne , il FN offre il ritiro dal mondo, l'abbandono dell'euro e la promozione della chiusura dei confini ", dice Bouzou.

Il controllo del debito pubblico è un imperativo urgente, il FN differisce dagli altri partiti, che pure perseguono questo scopo, dal punto di vista procedurale. La Le Pen intende uscire dall'euro. Un'uscita che dovrebbe essere "coordinata" con i partner europei della Francia, preceduta da un periodo di negoziazione di sei mesi e approvato da un referendum . L'euro diventerebbe una moneta comune che coesiste con il Franco. Secondo FN , tale uscita provocherebbe una svalutazione competitiva, un risanamento del debito pubblico e una crescita economica.

 

Tags:
franciale pen
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.