A- A+
Esteri
Obama: "Via la Russia dal G8". Mosca: non ha il potere di cacciarci

Il presidente americano, Barack Obama è arrivato in Olanda, dove i leader del G7 e dell'Unione europea si sono riuniti all'Aja per discutere della crisi ucraina, a margine del terzo vertice mondiale sulla sicurezza nucleare. Appena giunto, Obama ha dichiarato: "Usa e Ue sono uniti nel sostegno a Kiev". Poi, a proposito di sanzioni, ha sottolineato: "Le azioni della Russia sono semplicemente inaccettabili, devono esserci delle conseguenze e se Mosca continua ad aggravare la situazione con una escalation, allora dobbiamo essere preparati a imporre un costo più alto". Il presidente Usa sembra intenzionato a chiedere agli alleati la sospensione della Russia dal G8.

Mosca "non è aggrappata al formato G8" perché tutti i principali problemi possono essere discussi in altre sedi internazionali, come il G20 è stata la risposta, dall'Aja, del ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov, che ha aggiunto che se il G8 non si riunisce "non è un problema" e che la Russia non considera questa eventualità una tragedia. Poi ha aggiunto: "Nessuno può cacciare qualcun altro dal G8".

Il consigliere per la sicurezza nazionale, Ben Rhodes, ha aggiunto che la Casa Bianca "è molto preoccupata" per l'escalation delle tensioni ai confini dell'Ucraina e il G7 sta pensando di inviare un messaggio alla Russia. A escludere che quest'anno il G8 del 4-5 giugno prossimi possa tenersi nella cittadina russa Sochi,e a infliggere così il colpo di grazia alla prospettiva originaria, è il premier britannico David Cameron.

La riunione del G7 (oltre agli Usa, Italia, Germania, Francia, Gran Bretagna, Canada e Giappone) è stata convocata dallo stesso Obama per mantenere la pressione su Mosca, dopo la bufera scatenata dall'annessione della Crimea alla Federazione russa. Al vertice sulla 'sicurezza nucleare', che si concluderà domani, partecipano più di cinquanta capi di Stato e di governo di tutto il mondo. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è accompagnato dalla responsabile della Farnesina, Federica Mogherini.

A margine dell'incontro è avvenuto il primo importante faccia a faccia tra il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov e il suo omologo di Kiev - che finora la Russia non ha riconosciuto - Andriy Deshchytsya

Ritiro delle truppe dalla Crimea. Le truppe russe hanno preso il controllo della base navale di Feodosia, l'ultima battente bandiera ucraina in Crimea, dopo l'annessione alla Russia. Un'ottantina di militari di Kiev sono stati fatti prigionieri e due sono rimasti feriti. Ma poche ore dopo, il presidente ad interim ucraino, Oleksander Turchinov, ha dato disposizioni al ministero della Difesa affinché tutte le truppe vengano ritirate dalla Crimea. Turchynov ha detto che la decisione è stata presa alla luce delle "minacce alla vita e alla salute del nostro personale di servizio" e delle loro famiglie.

 Intanto prosegue il dispiegamento di forze russe al confine con l'Ucraina. Testimoni oculari hanno visto arrivare diversi reparti militari nelle zone di frontiera, anche se non ci sono stati sconfinamenti, per ora. Ieri è arrivato l'allarme della Nato sul possibile 'interesse' russo sulla Transnistria, zona autonoma della Moldavia a maggioranza russa. Secondo il generale Philip Breedlove, a capo del Comando alleato d'Europa, l'ammassamento di truppe al confine ucraino potrebbe facilmente permettere lo sbarco all'interno della Moldavia.

Tags:
russiaobamaucraina
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.