A- A+
Esteri
Sesso e politica, scandalo gigolò: deputato beccato con 2 escort uomini

Deputato pizzicato a pagare due escort uomini per avere sesso e droga

E' bufera sul deputato laburista Keith Vaz, presidente della commissione Affari Speciali dei Comuni (responsabile della nuova legislazione sulla prostituzione, in se' legale nel Regno Unito), pizzicato a pagare due escort di sesso maschile con cui fare sesso e uso di droga. E' quanto riferisce il tabloid progressista Sunday Mirror. Vaz, 59 anni, spostato, padre di due figli, ha pagato 2 uomini per fargli visita ed intrattenerlo nel suo appartamento londinese lo scorso mese. Vaz, che secondo alcuni media si starebbe per dimettere dall'incarico, non ha voluto commentare la notizia e si sta consultando con i suoi legali.

Tags:
londra scandalo escort politicapolitici scandalo escort
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.