A- A+
Esteri

Cose turche: il mistero del visto negato ad Erdogan

 

Le vicende della pazza notte della Turchia non si sono ancora concluse ed è obiettivamente assai difficile ragionare su eventi che si basano su fatti niente affatto accertati ufficialmente ma possiamo tentare questo esercizio con l'indispensabile beneficio d'inventario.
Allora i fatti sono questi: pare che durante il golpe il presidente della Turchia Erdogan sia fuggito in aereo dalla Turchia puntando sull'Europa con destinazione una base Usa in Germania e che la cancelliera Merkel gli abbia negato il permesso d' atterraggio (fonti militari Usa alla Nbc News).

http://www.ilmessaggero.it/primopiano/esteri/turchia_colpo_di_stato_germania_nega_atterraggio_erdogan-1858213.html

Se le cose stessero veramente così la Merkel ora, con il ritorno al potere di Erdogan e il fallimento del golpe, rischierebbe veramente grosso.
La Germania, come al solito, si è sempre premunita di farsi gli affari suoi a scapito degli altri Paesi della Ue, in primis l'Italia; infatti la cancellierona aveva stretto un patto d'acciaio con Erdogan per il controllo dei flussi migratori dalla Turchia, alla Grecia e quindi ai Balcani fino all'Austria e alla Germania; ovviamente la chiusura della "via dei Balcani" ha intensificato di molto l'altra, la "via del mediterraneo" che attraversa il nostro Paese".
Lo ha fatto -come al solito- non consultando gli "alleati" europei alla ricerca del solo proprio tornaconto personale e per il suo Paese, la Germania.
Tuttavia questa volta la Merkel l'ha fatta davvero grossa; negare l'atterraggio al capo di un Paese Nato come la Turchia (di cui fa parte anche la Germania) sa di tradimento bello e buono proprio in un momento di estrema debolezza di Erdogan.
Qualche ora dopo, quando Obama si è schierato ufficialmente con il governo "democraticamente eletto" in Turchia la Merkel è tornata prontamente all'ovile allineandosi.
Giravolte politiche? Sì, ma data la stazza della cancelliera occorre fare attenzione; gli anni passano e l'agilità diminuisce progressivamente…

Tags:
colpo di stato turchiaerdogan merkelgermania turchiagolpe turchiaturchia golpe germaniaturchia merkel golpe erdogan
in evidenza
"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!

Camila Giorgi, minigonna vertiginosa... Che foto!

"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!


in vetrina
Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es

Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es


motori
Nissan, inaugurato il nuovo magazzino ricambi in Italia

Nissan, inaugurato il nuovo magazzino ricambi in Italia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.