A- A+
Esteri
Gran Bretagna, Isis vuole sterminare guardie regina Elisabetta

Le guardie reali della regina Elisabetta sono finite nel mirino dell’Isis ed ora temono per la loro incolumità. Lo hanno sottolineato i tabloid britannici Sunday Mirror e Mail on Sunday. Lo Stato islamico vorrebbe annientare proprio coloro che sono deputati a difendere la regina e le sue residenze. Si teme che da un momento all’altro possa configurarsi una situazione analoga a quella di qualche mese fa ad Ottawa, quando un jihadista ha trucidato un soldato dinanzi al National War Memorial.

Al fine di evitare stragi, sono state incrementate le misure di sicurezza. Nei pressi della residenza del Principe Carlo, Clarence House, ad esempio, le guardie si trovano ora dietro inferriate o in luoghi difficilmente raggiungibili da un terrorista. “La minaccia è grave, l’Isis sa che è difficile colpire un membro della famiglia reale ma una guardia della regina sarebbe per loro un bersaglio molto grande“, ha rivelato una fonte al Sunday Mirror.

Tags:
gran bretagna
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
BMW XM, alte prestazioni a trazione elettrificata

BMW XM, alte prestazioni a trazione elettrificata

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.