A- A+
Esteri
La Gran Bretagna supera la Francia. Boom del Pil grazie a sesso e droga

La Gran Bretagna supera la Francia e sale al quinto posto nella classifica delle maggiori economie del mondo. Il sorpasso, reso possibile da una ripresa più rapida del previsto, è stato favorito dalla decisione a livello europeo di includere nel calcolo del Pil dei vari Paesi anche le attività illegali come droga e prostituzione. Grazie al valore del mercato del sesso, il Regno Unito ha potuto aggiungere circa 5,7 miliardi di sterline alla propria economia nel 2013, mentre il giro d'affari legato alla droga è stato calcolato in 6,62 miliardi di sterline. Il nuovo pil britannico raggiunge così 2,828 trilioni di dollari contro i 2,827 trilioni della Francia. Parigi, sottolinea il Telegraph nel riportare la notizia, ha rifiutato di adeguarsi ai nuovi standard contabili della Ue, sostenendo che prostituzione e droga non possono essere considerate "attività commerciali volontarie" ed essere incluse nel calcolo del Pil.

Tags:
gran bretagnafrancia
in evidenza
Astrid, la sexy tifosa del Chelsea ora va in gol su Onlyfans

Foto da... ko tecnico!

Astrid, la sexy tifosa del Chelsea ora va in gol su Onlyfans


in vetrina
ASPI continua l'ammodernamento: attivo il Road Zipper System

ASPI continua l'ammodernamento: attivo il Road Zipper System


motori
FOCUS2R: due ruote sempre più protagoniste

FOCUS2R: due ruote sempre più protagoniste

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.