A- A+
Esteri
Guerra, le armi donate dall'Europa a Kiev sono finite nelle mani delle mafie

Guerra, le armi donate sparite. Gestite dalle mafie dell'Est

La guerra in Ucraina continua senza sosta da ormai 10 mesi. Timidi segnali di pace arrivano dal G20 di Bali, dove per la prima volta Zelensky parla e viene ascoltato dal ministro degli Esteri russo Lavrov, ma la trattativa vera e propria per far cessare il conflitto non è ancora iniziata. Quella in corso - si legge su Avvenire - è una tremenda guerra, dagli esiti drammatici per tutti, anche per l’area Schengen per la libera circolazione nell’Unione Europea. I servizi segreti occidentali stanno piano piano smarrendo le tracce del diluvio di armi che gli alleati riversano da tempo in Ucraina. Protetti da voti governativi e parlamentari, i traffici legali stanno purtroppo alimentando circuiti clandestini: un buco nero gestito dalle mafie ucraine, con la complicità di trafficanti transnistriani, moldavi e romeni. Jurgen Stock, direttore generale d’Interpol, non aveva sbagliato, mesi addietro.

"L’enorme disponibilità di armi in Ucraina – aveva detto – si ripercuoterà sulla proliferazione di traffici illeciti a guerra finita". Stock - prosegue Avvenire - non ci aveva preso solo sui tempi, perché l’Ufficio nazionale d’inchiesta finlandese ha già intercettato carichi provenienti dall’Ucraina e destinati a criminali finlandesi. A gestire i traffici sarebbero gruppi come Bandidos MC, che innervano molte metropoli ucraine. Il problema sta assumendo proporzioni inedite, perché sarebbero coinvolti pure Svezia, Danimarca e Paesi Bassi, raggiunti via terra e via mare dai mercanti di morte.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
guerra russia ucrainaterza guerra mondiale





in evidenza
Elisabetta Gregoraci svela: "Vidi Briatore per la prima volta in un harem di donne..."

MediaTech

Elisabetta Gregoraci svela: "Vidi Briatore per la prima volta in un harem di donne..."


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey


motori
Nuova DACIA Sandero Streetway Journey: eleganza e tecnologia urbana

Nuova DACIA Sandero Streetway Journey: eleganza e tecnologia urbana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.