A- A+
Esteri

Restano in piedi, dormono per le strade di Hong Kong, sono ancora migliaia, ormai hanno cominciato una battaglia che il mondo continua a guardare da troppo lontano, e loro non si smuovono. Sono decisi, spaventati, sono stati picchiati, dispersi, toccati, accecati, violentati, illusi. Ma non mollano, nonostante l'ultimatum della polizia e del governo che hanno intimato che tutto torni alla normalità da lunedì. Joshua Wong, il leader 17enne di 'Occupy Central with Love and Peace' continua a dare voce alla protesta. La normalità non è più un'opzione. 

"Gli studenti - ha spiegato - non si muovono e rimangono in migliaia per le strade, giudicando insufficiente la risposta del governo alle violenze da parte dei simpatizzanti governativi, in particolare a Mong Kok, mentre la polizia continua a fare uso di idranti al peperoncino per disperdere i manifestanti, il cui atteggiamento continua a essere pacifico".

Tags:
hong kong
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.