A- A+
Esteri

Puntuale con i festeggiamenti serali dell'Eid al Fitr, che segnano la fine del mese del digiuno del Ramadan, in Iraq tornano ad esplodere le autobombe. Almeno 9 sono deflagrate in mercati affollati in quartieri abitati prevalentemente da sciiti causando almeno 50 morti e 140 feriti.

Il Ramadn del 2013 sara' ricordato come uno dei piu' violenti, anche se di fatto dalla fine dello scorso anno le violenze interconfessionali tra sunniti e sciiti hanno fatto ripiombare il Paese nel periodo peggiore. In particolare da parte sunnita si colpiscono gli sciiti che, maggioranza numerica nel Paese erano sotto il giogo dei sunniti durante il regime di Saddam Hussein, ora guidano il Paese

Tags:
bagdadbombeattentati
in evidenza
Jo Squillo in burqa per le donne La protesta scade nel ridicolo

GF VIP 2021

Jo Squillo in burqa per le donne
La protesta scade nel ridicolo

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.