A- A+
Esteri

Le agenzie di stampa iraniane fanno marcia indietro e rettificano le parole pronunciate dal neopresidente iraniano Hassan Rowhani su Israele, che hanno provocato frizioni con il governo israeliano alla vigilia del suo insediamento. Le agenzie Mehr e Isna avevano inizialmente fatto dire a Rowhani che "il sionismo è una ferita nel corpo del mondo musulmano (...) che deve essere sanata".

In realtà, secondo le immagini diffuse dalla televisione di Stato, Rowhani, intervenendo davanti alla folla radunata per l'annuale Giornata di Gerusalemme, ha affermato: "Nella nostra regione, una ferita è stata creata nel corpo del mondo islamico sotto l'ombra dell'occupazione della terra santa di Palestina e di Gerusalemme" da parte di Israele. Le due agenzie avevano aggiunto: "Questa ferita deve scomparire". Nel pomeriggio Isna ha corretto la sua versione sopprimendo la menzione "deve scomparire". L'agenzia Mehr ha modificato il lancio senza fornire spiegazioni.

Domani Rowhani si insedia ufficialmente. La sua dichiarazione, che sembrava ricalcare lo stile di quelle del suo predecessore Mahmoud Ahmadinejad, aveva suscitato l'immediata reazione del governo israeliano: "Rowhani ha mostrato il suo vero volto prima del previsto - ha detto il premier Benjamin Netanyahu in un comunicato - anche se gli iraniani ora si adoperano per negare queste dichiarazioni, questo è quello che pensa e rispecchia i piani del regime".
 

Tags:
iran
in evidenza
Jo Squillo in burqa per le donne La protesta scade nel ridicolo

GF VIP 2021

Jo Squillo in burqa per le donne
La protesta scade nel ridicolo

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.