A- A+
Esteri

La Turchia ha accettato che la coalizione anti-jihadista utilizzi le sue basi militari contro i miliziani dello Stato Islamico (compresa la base di Incirlik, importante perche' vicina al confine siriano).

Lo ha reso noto Susan Rice, la principale consigliera per la sicurezza del presidente Usa, Barack Obama. "E' un nuovo impegno e lo apprezziamo molto" ha spiegato la Rice, parlando all'emittente Nbc.

Secondo la Rice, le forze della coalizione potranno anche usare il territorio turco per addestrare i gruppi ribelli dell'opposizione siriana. Il segretario alla Difesa Usa, Chuck Hagel, aveva gia' anticipato la scorsa settimana che l'uso di queste basi militari era una delle richieste-chiave di Washington nella sua lotta contro l'Isis.

I dettagli dell'accordo devono ancora essere definiti, ma un team di militari americani si rechera' in Turchia proprio questa settimana per ultimare l'intesa.

Tags:
isisturchiajihadisti
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Peugeot rinnova la gamma 508

Peugeot rinnova la gamma 508


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.