A- A+
Esteri
Gaza, Israele avvia il ritiro parziale dalla Striscia

Israele avvia il ritiro parziale dalla Striscia. I media israeliani chiariscono che le truppe israeliane sono state rischierate a 'cavallo' della barriera che segna il confine: parte dei soldati e' rimasta all'interno della Striscia di Gaza ed una parte subito oltre la frontiera in territorio israeliano. Un'altra parte del contingente e' rimasta in azione nell'enclave costiera per distruggere gli ultimi tunnel conosciuti che da Gaza passano in Israele. Un portavoce del movimento islamista Hamas, Sami Abu Zuhri, ha detto che il ritiro unilaterale di Israele da Gaza non impegna il movimento islamista ad alcunche'. "I militari di Hamas sul terreno decideranno come rispondere a questa decisione. Noi non ci consideriamo impegnati a nulla", ha detto all'agenzia palestinese Maan. Israele, ha aggiunto, "deve decidete che prezzo pagare: il prezzo di rimanere a Gaza, il prezzo di ritirarsi o i prezzo del negoziato".

Le prime indiscrezioni di sabato mattini sull'opotesi di ritiro unilaterale - Israele non cerchera' piu' di concordare il cessate-il-fuoco con Hamas. che i miliziani palestinesi hanno troppe volte violato. Per questo motivo dunque ha deciso di non inviare alcuna delegazione al Cairo. Sta valutando invece, anche alla luce della cattura venerdi' dì un soldato, di continuare la sua operazione di distruzione dei tunnel e poi, una volta raggiunto l'obiettivo, porre fine alle operazioni e ritirarsi unilateralmente da Gaza. Lo scrive Haaretz, riferendo il senso di cinque ore di riunione del gabinetto di sicurezza, a Tel Aviv, venerdi' sera. Secondo le fonti che hanno parlato al quotidiano israeliano, i ministri sono stati tutti concordi nel ritenere che non abbia senso cercare di arrivare a una tregua con Hamas, che ha violato tutti i precedenti accordi arrivando persino a catturare il soldato Hadar Goldin.

I ministri hanno anche concordato sul fatto che la cattura del militare non debba cambiare la strategia generale. Invece di raggiungere il cessate il fuoco, Israele ha deciso che bisogna ripristinare la deterranza contro Hamas. "Riteniamo che ci sia ancora abbastanza legittimita' internazionale per un'operazione a Gaza", ha raccontato la fonte al quotidiano. "Nei prossimi giorni la distruzione dei tunnel sara' completata, e poi verra' presa la decisione su come proseguire. Ma se riteniamo che la deterrenza contro Hamas sia stata ripristinata, lasciamo la Striscia sulla base del principio 'calma per calma'. Se invece riterremo che la deterrenza non sia stata ancora raggiunta, continueremo l'operazione all'interno della Striscia oppure usciremo e proseguiremo con i bombardamenti dall'alto"

Tags:
israelemedio orientegazahamas
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.