A- A+
Esteri

Tre razzi sono stati sparati oggi dalla Striscia di Gaza verso la città israeliana di Beer Sheva, nel Neghev, malgrado la tregua in corso. Secondo la radio militare sono esplosi in zone non abitate, senza fare vittime. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha immediatamente ordinato all'esercito di colpire "gli obiettivi terroristici" a Gaza in risposta al lancio di missili.

Attualmente è in vigore nella Striscia di Gaza un cessate il fuoco di cinque giorni fra Israele e Hamas, la cui scadenza è prevista per la mezzanotte locale di oggi. Il lancio dei razzi rischia di compromettere l'esito dei colloqui in corso al Cairo dove si sta cercando di trovare una soluzione per una tregua a lungo termine.

Poco prima del lancio di razzi era arrivata l'accusa da parte di Hamas ad Israele, accusata di essere responsabile dell'impasse nei negoziati in corso al Cairo. "Hamas - ha dichiarato il portavoce Abu Zuhri - sottolinea di essere pronto ad affrontare tutte le possibilità e sviluppi".

Le discussioni tra le parti sono incentrate sulle questioni principali, tra cui il blocco di Gaza imposto da Israele, la richiesta palestinese di riaprire il porto e aeroporto nella Striscia e la richiesta dello Stato ebraico di disarmare Hamas.

Dall'inizio delle operazione "margine protetttivo" più di duemila palestinesi sono stati uccisi, mentre 67 sono le vittime israeliane.

Spunta piano di Hamas per rovesciare Anp in Cisgiordania. E' preoccupato il presidente palestinese Abu Mazen dopo le rivelazioni dello Shin Bet, il servizio segreto israeliano, che ha reso noti i "piani eversivi" orditi da Hamas per rovesciare l'Autorità nazionale palestinese in Cisgiordania. I piani includevano, secondo lo Shin Bet, attentati che avrebbero potuto preludere a un colpo di Stato anti-Anp. Il presidente Abu Mazen, scrive la stampa palestinese, ha dunque dato istruzione alle autorità competenti affinchè facciano luce sulla fondatezza di quelle rivelazioni.

Ieri lo Shin Bet ha reso noto di aver arrestato negli ultimi mesi in Cisgiordania 93 membri di Hamas che progettavano attentati in Israele, violenze nella Spianata delle moschee di Gerusalemme e anche una nuova intifada che avrebbe potuto destabilizzare le strutture dell'Anp. La mente di questi progetti sarebbe un esponente di Hamas attivo in Turchia.

"Queste nuove informazioni rischiano di rappresentare un pericolo reale per l'unità del popolo palestinese" ha affermato Abu Mazen commentando la notizia.

Tags:
israele
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.