A- A+
Esteri

Il segretario di Stato americano, John Kerry, ha avvertito che senza l'avvio di un processo di riconciliazione in Siria "c'e' il rischio che le armi chimiche cadano in mani sbagliate". "Sappiamo che il corso delle cose in Siria non e' sostenibile", ha osservato il capo della diplomazia Usa nel corso di una conferenza stampa alla Farnesina con il ministro degli Esteri, Emma Bonino, "e se non ci sara' una leadership e un processo di riconciliazione seguiranno solo distruzione, un peggioramento della crisi umanitaria con un rafforzamento degli estremisti e la possibilita' che armi chimiche cadano in mani sbagliate".

Il segretario di Stato si è espresso anche in merito ai missili che la Russia potrebbe fornire a Damasco: "Creano destabilizzazione soprattutto per Israele e suscitano la grande preoccupazione degli Stati Uniti".

 

IL PREMIER TURCO PORTA A OBAMA IL SANGUE CHE PROVA L'USO DI ARMI CHIMICHE - Sara' il premier turco, Recep Tayyp Erdogan, a portare personalmente a Barack Obama quella che per Ankara e' la prova dell'uso delle armi chimiche messo in atto in Siria dal regime di Bashar Assad. Le autorita' turche stanno conducendo esami del sangue sui rifugiati siriani per accertare se siano stati contagiati dagli effetti dell'uso di armi chimiche. "Si ciascuno dei feriti", ha detto il ministro degli Esteri, Ahmet Davutoglu, "saranno fatti i test, i cui risultati saranno pubblicati una volta portati a termine gli esami. Piu' di una dozzina di test, infatti, hanno gia' dato esiti che "dovranno essere ulteriormente approfonditi".

Il 16 maggio Erdogan portera' con se' i risultati dei test quando sara' a Washington, ricevuto alla Casa Bianca. Gli esami vengono effettuati a Sanliurfa, al confine, dove Ankara ha messo in piedi un'infrastruttura di decontaminazione come "misura precauzionale", ha riferito l'agenzia di stampa Anatolia. L'obiettivo della Turchia, che da tempo ha sollevato la questione dell'uso delle armi chimiche, e' fare chiarezza sulle responsabilita' degli uomini di Assad, che da tempo, secondo il governo turco, avrebbero superato quella che Obama defini' "la linea rossa", oltre la quale dovrebbe scattare un intervento militare contro Assad.

 

John Kerry
Tags:
kerrysiriaarmi chimiche
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.