A- A+
Esteri
L'Ue dimezzerà le sedi a Bruxelles: smartworking anche nel dopo pandemia

Lo smart working per la Commissione europea proseguirà anche nel post pandemia. L'esecutivo europeo dimezzerà il numero dei propri edifici a Bruxelles, passando dagli attuali 50 a venticinque entro il 2030, favorendo il lavoro da casa e convertendo gli ambienti adeguatamente al lavoro agile. Lo ha comunicato il commissario europeo per il Bilancio e l'amministrazione, Johannes Hahn, alla presentazione della nuova "politica edilizia a lungo termine". Il focus è su una svolta green e digitale che mira ad abbassare le emissioni degli edifici e mantenere lo smart working come pratica standard. "Abbiamo compiuto dei sondaggi e oltre il 90% del nostro personale è decisamente favorevole ad avere due o tre giorni alla settimana di smart working", ha spiegato Hahn. "Le superfici dei nostri uffici saranno adattate all'uso generalizzato del telelavoro". Nonostante la chiusura di metà dei suoi edifici, riporta Politico, lo spazio totale degli uffici della Commissione scenderà solo del 25%, da quasi 780 mila a circa 580 mila metri quadrati, in quanto la Commissione fonderà i dipartimenti politici, le cosiddette Direzioni generali, in edifici più spaziosi. Meno spazi ma più grandi.

Commenti
    Tags:
    uesmartworking





    in evidenza
    Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

    MediaTech

    Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    SEAT Arona Black Edition: stile e tecnologia in edizione limitata

    SEAT Arona Black Edition: stile e tecnologia in edizione limitata

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.