A- A+
Esteri
La Bosnia ricorda la strage di Srebrenica. Sepolte altre 409 vittime

La Bosnia ha seppellito 409 vittime del massacro di Srebrenica, tra i quali un neonato, nel 18mo anniversario del peggiore massacro in Europa dalla fine della seconda guerra mondiale. Circa 8mila persone furono massacrate dalle forze serbo-bosniache che avevano occupato la città.

Decine di migliaia di persone al funerale di massa per le vittime, i cui resti sono stati rinvenuti in fosse comuni nella regione orientale della Bosnia dove si trova Srebrenica e identificate solo ora, a quasi 20 anni dalle stragi del 1995.

Nella stessa giornata il Tribunale penale internazionale per i crimini di guerra nell'ex Jugoslavia è chiamato a emettere una sentenza sull'appello rispetto alla decisione di far cadere l'accusa di genocidio contro il leader politico serbo-bosniaco dell'epoca, Radovan Karadzic, che è accusato di essere la mente del massacro di Srebrenica.
 

Tags:
bosniasrebrenica
in evidenza
Malocclusione dentale e abitudini Cos’è, come trattarla e conseguenze

Trattamento ortodontico

Malocclusione dentale e abitudini
Cos’è, come trattarla e conseguenze


in vetrina
BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical

BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical


motori
Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.