A- A+
Esteri
La Crimea chiede aiuto a Putin. Lo zar: "Interverremo". Ira Usa

UCRAINA: DECINE UOMINI ARMATI CIRCONDANO PARLAMENTO CRIMEA - Tensione altissima a Simferopoli capitale della repubblica autonoma ucraina di Crimea. Decine di uomini armati, privi di insegne di riconoscimento, hanno circondato il Parlamento locale. Due batterie di mitragliatrici pesanti sono state poste davanti all'edificio con l'intento di difenderlo anche se non e' affatto chiaro al momento se si tratta di filo-russi (come sembra piu' probabile) o di forze fedeli a Kiev. Miliziani pro-russi giovedi' erano entrati nel Parlamento rimanendo all'interno.

UCRAINA: KIEV, RUSSIA HA INVIATO ALTRI 6.000 SOLDATI - La Russia avrebbe inviato "di recente" in territorio ucraino seimila militari supplementari: e' l'accusa lanciata dal ministro della Difesa di Kiev, Ihor Tenyukhe' avvertendo che le Forze Armare nazionali sono state poste in stato di massima allerta sulla penisola di Crimea, dove ieri era stata denunciata la presenza di duemila soldati di Mosca. Dal canto suo il premier Arseny Yatseniuk ha definito "inaccettabile" la presenza di "blindati russi nel centro delle citta' dell'Ucraina", e ha sollecitato Mosca a cessare ogni operazione militare. Kiev, ha aggiunto Yatsenyuk, non cedera' alle "provocazioni".

UCRAINA: CREMLINO, NON IGNOREREMO RICHIESTA AIUTO CRIMEA - Immediata risposta del Cremlino all'appello lanciato dal neo-premier della Crimea, Serhiy Aksyonov, che ha chiesto aiuto a Vladimir Putin per riportare la pace sulla penisola, a maggioranza filo-russa sebbene sotto sovranita' ucraina. "La Russia", hanno affermato fonti governative a Mosca, "non ignorera' la richiesta di assistenza rivolta al presidente Putin, e non la lascera' priva della sua attenzione".

UCRAINA:LEADER CRIMEA SI RIVOLGE A PUTIN,AIUTACI A RIPORTARE PACE - Si e' rivolto direttamente a Vladimir Putin il neo-primo ministro del governo autonomo filo-russo in Crimea, Sergiy Aksyonov, esortando Mosca a intervenire per aiutare a "ristabilire la calma e la pace" sulla penisola ribelle. "Tenendo conto della mia responsabilita' per la vita e la sicurezza dei miei concittadini, chiedo al presidente russo Vladimir Putin di contribuire a garantire pace e tranquillita' sul territorio della Crimea", ha affermato Aksyonov, pronunciando un solenne discorso che in Russia la televisione di Stato ha trasmesso integralmente.

UCRAINA: NUOVA TELEFONATA BIDEN A PREMIER, SIAMO CON VOI - Seconda telefonata in due giorni del vicepresidente americano Joe Biden al neo-primo ministro ucraino ad interim, Arseniy Yatsenyuk: secondo quanto riferito dalla Casa Bianca, di fronte al precipitare della crisi in Crimea il vice di Barack Obama ha voluto "riaffermare il forte sostegno degli Stati Uniti per il nuovo governo e il nostro impegno a favore della sovranita', dell'integrita' territoriale e del futuro democratico dell'Ucraina". Biden ha inoltre "elogiato" le autorita' di Kiev "per la loro reiterata moderazione", ricordando inoltre come Yatsenyuk abbia garantito di voler ottemperare agli obblighi internazionali assunti dal suo Paese, e di operare nell'interesse dell'intera popolazione, non solo dei sostenitori delle vecchie forze di opposizione.

Tags:
crimeaputinobama
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Peugeot rinnova la gamma 508

Peugeot rinnova la gamma 508


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.