A- A+
Esteri
Incitazione all'odio, assolta Marine Le Pen

Come richiesto dalla procura di Lione, Marine Le Pen è stata assolta dall'accusa di incitazione alla discriminazione e all'odio religioso, per un discorso in cui aveva paragonato le preghiere dei musulmani in strada all'occupazione nazista della Francia. Secondo i magistrati, la presidente del Front national ha semplicemente esercitato la "libertà di espressione" evocando episodi collegabili "non a tutta la comunità musulmana, ma a una minoranza". Il tribunale penale di Lione  ha sentenziato che la 47enne leader dell'estrema destra non ha commesso alcun reato.

La sentenza è arrivata 48 ore dopo la chiusura  dei seggi per il secondo turno delle elezioni regionali, che ha visto il Fn sfiorare il 30% di voti pur non ottenendo la guida di nessuna regione. Marine Le Pen non si è presentata in tribunale, rischiava un anno di carcere e 45.000 euro di multa. Contro di lei si erano costituite 4 associazioni a tutela dei diritti dei musulmani si erano costituite parti civili. Dopo l'assoluzione la Le Pen deve ora affrontare un'altra questione giudiziaria.

Il Front national è sotto accusa per finanziamento illecito e la presidente Le Pen, è finita sotto inchiesta insieme a due stretti collaboratori e dirigenti, David Rachline (senatore e sindaco di Frejus) e Nicolas Bay (deputato europeo e segretario del Fronte).

Tags:
le pen
in evidenza
Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social

Le foto da urlo della fidanzata di Greg Paltrinieri

Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile


motori
DS Automobiles svela la nuova DS3

DS Automobiles svela la nuova DS3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.