A- A+
Esteri


Sale la tensione tra le truppe libanesi e quelle del regime siriano di Bashar Assad. Per la prima volta batterie antiaeree libanesi hanno aperto il fuoco contro un elicottero d'attacco siriano che era penetrato nello spazio aereo libanese. E' quanto riferiscono fonti militari libanesi. "Rispettando gli ordini ricevuti dal comando dell'esercito batterie anti-aeree hanno sparato in direzione di elicotteri siriani che stavano bombardando Khirbet Dawud nelle vicinanze di Arsal", in territorio libanese al confine con la Siria, dove si sono rifugiati decine di migliaia di profughi scappati dalla guerra.

Nel corso del conflitto in Siria velivoli di Damasco hanno sconfinato nei cieli libanesi, senza alcuna conseguenza. Il 12 giugno scorso Beirut intimo a Damasco che in caso di nuove violazioni del proprio spazio aereo ci sarebbe stata una risposta.

Tags:
libano
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.