A- A+
Esteri
Marò, nuova udienza fissata per il 12 marzo

Altro rinvio per il caso dei fucilieri di Marins coinvolti nell’incidente dell’Enrica Lexie. Il tribunale speciale indiano di New Delhi che venerdì doveva esaminare il caso di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone ha rinviato l’udienza al 12 marzo. Preso atto che il caso è ancora all’esame della Corte suprema, che ha ordinato la sospensione di tutte le altre iniziative giudiziarie, il giudice Neena Bansal Krishna ha disposto il rinvio.
Il magistrato, che non era in aula, si è accordato per telefono con i legali dei due fucilieri sui tempi del rinvio. La nuova udienza è stata fissata tre giorni dopo un altro appuntamento in Corte suprema, previsto per il 9 marzo. Quel giorno un magistrato della Cancelleria dovrà verificare se i ministeri competenti indiani e la polizia investigativa Nia hanno risposto a una richiesta di parere sull’istanza italiana tendente ad eliminare la stessa Nia dal processo.

Era il 19 febbraio del 2012 quando i fucilieri di Marina Latorre e Girone furono arrestati in India, con l’accusa di aver ucciso, il 15 febbraio, due pescatori che erano a bordo di una barca al largo delle coste del Kerala.
 I marò in servizio antipirateria sulla Enrica Lexie sparano, secondo l’accusa, contro il peschereccio St.Antony scambiandolo per una barca di pirati e uccidono due uomini. Gli italiani sostengono di aver sparato solo colpi di avvertimento. Da allora India e Italia non hanno trovato una soluzione al caso. Prima incarcerati in Kerala, poi rilasciati, i due hanno goduto di alcuni permessi (per Natale, per il voto del 2013); l’India ha successivamente dato la certezza che i due non saranno sottoposti alla pena di morte.

Oggi Latorre è in convalescenza in Italia, a Taranto, dopo l’intervento al cuore seguito a un ictus: dovrebbe rientrare in India ad aprile; Girone non può muoversi dall’ambasciata italiana di New Delhi. I due non sono mai stati formalmente incriminati, né è quindi mai iniziato, a distanza di tre anni, il processo: non si sa nemmeno esattamente di cosa sono accusati. Il Parlamento europeo ha recentemente approvato una risoluzione pro-Marò che l’India giudica «inopportuna»: la Ue per la prima volta ha chiesto in via ufficiale il rimpatrio dei militari italiani, oltre a incoraggiare l’Alto Rappresentante europeo Federica Mogherini a intraprendere tutte le misure necessarie al raggiungimento di una soluzione equa, rapida e soddisfacente.

Tags:
maròudienza
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.