A- A+
Esteri
"Danke Frau Angela Merkel". Anche Mattarella, che delusione...


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Alle ore 15 e 21 compare sui monitor delle agenzie un lancio stampa che francamente non avremmo voluto vedere. Mattarella: "Con Merkel grande amicizia e collaborazione". Il Capo dello Stato, che guarda caso come prima visita all'estero ha scelto Berlino, forse non poteva usare altre parole se non queste. Ma per chi ha creduto e per chi ancora crede che la soluzione della crisi non passi per l'austerità teutonica, le parole del presidente della Repubblica suonano come una doccia gelata. Prima Monti, poi Letta e Renzi. Ora Mattarella. Tutti in Germania per la prima visita ufficiale. Tutti al capezzale di Angela. Proprio quella Merkel che insieme al falco Scheuble ha umiliato la Grecia di Tsipras facendo ingoiare al premier greco le sue promesse elettorali che lo avevano portato a una vittoria che aveva dato speranza a chi crede nell'Europa dei popoli e non delle banche, della finanza e dell'euro. Mattarella, per evidenti ragioni di etichetta, forse non poteva che sorridere e ringraziare il governo tedesco. Ma francamente dal Capo dello Stato ci saremmo aspettati qualcosa di più. Sarebbe servito un coraggio maggiore, anche nella forma (che a volte è sostanza) e una indipendenza netta e chiara da Berlino. Altrimenti si rischia di dar ragione a chi, come Salvini ma non solo, accusa i governanti italiani (e in questo caso anche il Presidente) di andare a Berlino con il cappello in mano a fare i camerieri della Merkel...
 

Tags:
mattarellamerkel
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.