A- A+
Esteri
Maxi vertice in NordCorea. Kim riunisce gli ambasciatori


di Daniele Rosa



'Non è solo una guerra di parole quella tra Donald Trump e il dittatore nordcoreano ' è l'opinione, condivisa da molti, anche di Rafael Mariano Rossi, ex direttore dell'agenzia internazionale dell'energia nucleare.

'Comprendo la grande preoccupazione che serpeggia in tutta Europa su un'ipotesi di conflitto tra USA e un paese, sostiene Mariano Rossi, che non ha alcuna affidabilità internazionale ma che possiede un serio arsenale nucleare'.



TRUMP E NORDCOREA. IL SERIO ARSENALE NUCLEARE DELLA NORDCOREA




'Dal 2009 - continua Rossi - anno in cui furono espulsi dal paese gli ispettori internazionali dell'energia atomica, ufficialmente non si sa nulla di come la corsa agli armamenti nucleari nella Corea del Nord si sia sviluppata.
Fortunatamente ci sono due fonti, quelle nordcoreane ufficiali ( e i ripetuti test missilistici) e quelle non ufficiali della cosiddetta intellighenzia che permettono di avere un quadro abbastanza vicino alla realtà '.

'Questo quadro conferma che se sei o sette anni fa gli ordigni nucleari nordcoreani erano di bassa potenza. Ora però il paese ha bombe distruttive come quella usata ad Hiroshima.
Inoltre, e questo è l'aspetto ancora più preoccupante, gli scienziati nordcoreani sono riusciti a miniaturizzare la carica nucleare che può così essere trasportata dall'ogiva di un missile e sopportare la pressione atmosferica'.


 

VERTICE IN NORDCOREA

Secondo l'agenzia Yonhap, Kim avrebbe convocato una riunione degli ambasciatori nordcoreani nel mondo per valutare le possibili azioni da mettere in campo dopo la crisi della scorsa settimana con gli Usa e con la comunità internazionale. In particolare al vertice sarebbero presenti gli ambasciatori nordcoreani in Russia, Cina e alle Nazioni Unite. 

TRUMP E NORDCOREA. UNA CARICA NUCLEARE MINIATURIZZATA


Un'analisi che non promette nulla di buono.

Ma i timori non sono soltanto di osservatori e tecnici ma crescono pure tra le famiglie dei 160000 civili che vivono sull'isola di Guam e delle 3000 persone che contribuiscono al 30% dell'economia dell'isola.

Sembrano quasi sorprese alcune persone intervistate. Tutto potevano immaginarsi, vivendo ad oltre 3500 km da un paese dittatoriale, di rischiare di essere colpiti da missili a testata nucleare.
Talmente  preoccupate pure le istituzioni dell'isola che, il Governatore di Guam, ha immaginato alcune regole nel caso di un attacco. Sembra impossibile ai nostri giorni solo pensare che in caso di attacco ai bambini di Guam venga ricordato di seguire ' le regole del maestro'.

 


TRUMP E NORDCOREA. UNA NUOVA PEARL HARBOUR.



I corsi di ricorsi storici farebbero pensare purtroppo ad una nuova Pearl Harbour, stavolta annunciata, ma nella consapevolezza che il mondo in tutti questi ha fatto passi da giganti, si spera che la  diplomazia internazionale  cresciuta almeno alla pari, se non di più, rispetto alla tecnologia. Una tecnologia che ha permesso ad un paese dittatoriale di avere amidi distruzione di massa.
 

Tags:
usa nordcoreatrump nordcorea
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.