A- A+
Esteri
Emergenza migranti/ Dopo l'appello di Affari, Renzi e Ue accelerano

 

Come chiesto su questa testata giovedì scorso  ( "Il governo agisca o l'Italia diventerà uno sterminato campo profughi" ), il presidente del Consiglio Matteo Renzi, subito il giorno successivo, venerdì, ha inviato a Bruxelles un position paper in cui proponeva Eurobond per gestire l'emergenza dei migranti. Ieri sera, in una lettera a Renzi, il presidente della Commissione   Ue,  Jean-Claude Juncker,  ha promosso l'iniziativa  Migration Compact.

Juncker si dice pronto a lavorare su tutti i temi del Migration Compact proposto dal premier italiano e dà mandato di approfondire l'iniziativa ai vicepresidenti della Commissione Ue, Federica Mogherini e Frans Timmermans, in vista del vertice europeo del 28-29 giugno.

Per evoluzione della situazione e  scelte politiche dell'Ue e degli Stati europei, l'Italia rischia di diventare l'imbuto dei migranti, in particolare di quelli provenienti dall'Africa. Notevole parte di questi sono economici. Di qui il proposito di creare lo sviluppo nei Paesi d'origine. Per finanziare tale progetto, sono necessari importanti finanziamenti e il problema è europeo, non solo italiano. Di qui gli Eurobond di Renzi.

Sarebbe una rivoluzione copernicana. Se Bruxelles collocasse bond, esisterebbe un debito comune, mutualizzato e garantito dagli Stati membri. Naturale che un Paese come la Germania, storicamente diffidente della solidità dei partner e contraria a un ulteriore processo di coesione economica, si opponga.

Bruxelles avrebbe già individuato il benchmark per superare la resistenza di Berlino: quanto fatto dell'Alleanza mondiale per i vaccini e le immunizzazioni, che per finanziare la sua attività emette obbligazioni e dal momento che tale organizzazione - che dal 2006 ha raccolto tre miliardi di dollari -  non produce utili, sono gli Stati che garantiscono il ritorno sugli investimenti.
 

Tags:
migranti
in evidenza
Excel, scoppia la polemica social "E' più importante della storia"

Il dibattito sulla scuola

Excel, scoppia la polemica social
"E' più importante della storia"

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.