A- A+
Esteri
Mondiali e Olimpiadi, febbre brasiliana. Ma il Paese è allo sbando

In Brasile nell'estate 2013 le dure proteste di piazza svelarono il lato oscuro della stella del Sudamerica. Nel Paese dall'economia in piena crescita che si prepara ad essere al centro del mondo con il Mondiale di calcio e l'Olimpiade, l'assistenza sanitaria è allo sfascio. Solo un quarto della popolazione ha accesso a cure mediche adeguate, 3 famiglie su 4 non possono permettersi un'assicurazione sanitaria e devono affidarsi alla sanità pubblica, nota per la sua inefficienza.

Fra loro la famiglia di Thais, 10 anni, in attesa di un rene nuovo."Mi sento malissimo, vorrei che i problemi di mia nipote finissero. Perché ci sono molte cose che vorrebbe fare, ma non può" racconta la nonna di Thais che tre volte alla settimana si sveglia all'alba per accompagnare la nipote nel lungo viaggio verso gli ospedali per la terapia sostitutiva in attesa del trapianto. Vengono mandate avanti e indietro, rimbalzano fra un medico e l'altro senza avere mai un dottore a cui fare riferimento.

Il padre ha sporto denuncia ma non è ottimista sul futuro in un Paese in cui ci sono 13mila persone in attesa di un intervento chirurgico in un ospedale pubblico. Fra loro 730 bambini come Thais che dice di avere un sogno solo nella vita: fare un trapianto per tornare ad andare in bicicletta e a correre.

 

Tags:
brasileolimpiadimondiali
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.