A- A+
Esteri
La leadership mondiale é andata in vacanza a luglio


 
Il mese di luglio é iniziato con la Brexit, chiara dimostrazione di una debole leadership britannica ed europea (in particolar modo tedesca).
Il mese é poi continuato con lo scontro frontale fra due treni tra Andria e Corato in Puglia, a causa della mancanza di leadership politica ed industriale della Regione e del Governo e, probabilmente, della corruzione.
Passano poi due giorni dalla tragedia ferroviaria italiana che l’incompeteza dei servizi di sicurezza francesi, assieme al vuoto politico di quel Paese, permette una nuova strage, questa volta con 84 morti, a Nizza.
Non si é fatto in tempo a piangere le vittime di Nizza che un mini golpe militare (durato solo 210 minuti) contro il regime del ‘sultano’ Erdogan in Turchia causa 200 morti, 1.500 feriti e 3.000 arresti.
Anche negli Usa la situazione in questo mese di luglio non é delle migliori, con scontri razziali in Texas che vedono cinque poliziotti uccisi e con le imminenti “convention” presidenziali fra un candidato dichiaratamente esaltato ed un’incompetente.
La mancanza di leadership in Gran Bretagna, Italia, Francia, Germania, Turchia e Usa non é stata mai tanto evidente come in questo mese che sembra non finire mai.
A questo punto é chiaro che i francesi non sono in grado di fronteggiare il terrorismo islamico, dopo ben otto azioni terroristiche di stampo islamico in quel paese dal 2015.
In Gran Bretagna, l’ex primo ministro conservatore David Cameron, ha erroneamente ed arrogantemente messo in piedi un referendum per non far uscire la Gb dall’Europa senza avere un piano B in caso di perdita e senza un forte appoggio di politici come il debole leader laburista Jeremy Corbyn.
Tra poco, al posto di una Gran Bretagna, i sudditi di Elisabetta II si ritroveranno con una “piccola Inghilterra”, visto che sia Scozia che Irlanda del Nord non vogliono uscire dall’Unione Europea. L’ironia della sorte é che nell’Ue la Gb aveva molti piú privilegi che doveri.
La Brexit comunque marca anche un’opposizione alla leadership tedesca, visto che il voto é stato anche il risultato di una politica impostata su di un impratico e fallimentare rigore finanziario e sull’intransigenza tanto cara ai tedeschi.
In Italia, una politica fondata su una leadership scelta in base a diversi livelli di corruzione e che ha imposto uno stile di management che prevede responsabilitá incrociate (in modo che nessuno sia responsabile) continua a fare vittime, siano queste clienti di banche o pendolari.
In Italia, il mese di luglio sará anche l’incubatrice di una pericolosa tensione tra forze politiche estremiste ed immigranti africani che, arrivati in gran numero e senza un piano di sistemazione, potrebbe far esplodere guerriglie urbane.
In America, invece, dopo la rottura del delicato equilibrio in Medio Oriente causata dall’ex aministrazione Cheney, si é verificata una mancanza di leadership dell’attuale amministrazione Obama, causando la crisi in Siria e Libia ed esportando gli attentati terroristici dal Medio Oriente in Europa.
Gli errori della politica estera Usa in Siria hanno anche avuto ripercussioni in Turchia, tanto che il Paese si trova in un regime di semi-dittatura da parte del presidente Erdogan, che ha potuto agire indisturbato e favorire il gruppo terroristico Daesh. Quando Erdogan, per le pressioni europee ed americane, ha cercato di distanziarsi da Daesh, il gruppo ha risposto con numerosi attacchi terroristici in Turchia, poi culminati con uno scombussolato colpo di stato da parte di militari di medio rango che forse contavano sull’appoggio mai arrivato da Usa ed Europa per liberare il paese dalla morsa del gruppo semi-terroristico dei Fratelli Mussulmani, che Erdogan appoggia.
Non che resta che sperare che ad agosto, quando i vari leader andranno fisicamente in vacanza, la situazione del mondo possa migliorare.

Tags:
nizza turchia
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion

Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.