A- A+
Esteri
Norvegia, Breivik: non sono più cristiano, mio Dio è Odino

Anders Behring Breivik, il killer norvegese delle stragi a Oslo e Uttoya del 2011, ha dichiarato di non essere piu' cristiano ma di credere ora a Odino, divinita' mitologica della tradizione nordica. In una lettera a un giornale cristiano, Dagen, Breivik, che ha ucciso 77 persone a freddo in un attacco il 22 luglio del 2011 dichiarandosi 'cristiano fondamentalista', ha definito 'patetici' i riferimenti religiosi cristiani rinnegando il suo manifesto che ai tempi professava la cristianita' come valore fondamentale dell'uomo.

"Ci sono poche cose che nel mondo sono patetiche tra queste Gesu' e il suo messaggio" ha scritto. Il giornale norvegese ha pubblicato solo alcuni estratti della lettera inviata dall'uomo che per la prima volta si esprime dalla sua prigionia. Breivik sconta una condanna di 21 anni nelle carceri norvegesi dopo aver confessato la strage e essere dichiarato 'sano di mente e quindi penalmente responsabile d auna perizia che gli ha solo riconosciuto "un elevato disturbo narcisistico della personalita'".

Tags:
norvegiabreivikdioodino
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.