A- A+
Esteri
"Mosca ha violato il trattato sui missili". Lettera di Obama a Putin. Possibili nuove sanzioni

L'amministrazione Usa varerà nuove sanzioni economiche a carico della Russia per il suo ruolo nel conflitto ucraino: lo ha reso noto il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, cosi' confermando quanto affermato poco prima dal segretario di Stato americano John Kerry. "Stiamo preparando sanzioni supplementari con l'Europa", aveva dichiarato ai giornalisti Kerry, aggiungendo pero' che il presidente russo Vladimir Putin "ha ancora davanti a se' una possibilita' di riuscire a influire sui separatisti" dell'Ucraina orientale. "Il presidente Putin", aveva aggiunto il capo della diplomazia Usa, reduce dall'ennesimo colloquio telefonico con l'omologo di Mosca, Serghei Lavrov, "e' in grado di marcare una grossa differenza, se sceglie di farlo, mentre noi e i nostri alleati europei adotteremo misure addizionali e imporremo sanzioni piu' ampie su settori-chiave dell'economia russa, se dovremo. Auspichiamo che non sia necessario ma", aveva avvertito in conclusione Kerry, "se la Russia continuera' a comportarsi cosi', allora lascera' la comunita' internazionale senza possibilita' di scelta".

"Mosca ha violato il trattato sui missili". Lettera di Obama a Putin - Gli Stati Uniti hanno concluso che la Russia ha violato il trattato sul controllo delle armi testando un missile proibito 'ground launched cruise'.

Lo riporta il New York Times citando un rappresentante dell'amministrazione, secondo il quale la conclusione americana è stata comunicata dal presidente Barack Obama al presidente russo Vladimir Putin, in una lettera.

"Gli Stati Uniti hanno concluso che la Russia sta violando gli obblighi previsti nel trattato", firmato dal presidente americano Ronald Reagan e da Mikhail Gorbaciov, di "non controllare, produrre o testare un missile cruise GLCM con una capacità fra i 500 e i 5.500 chilometri", si legge in un rapporto americano riportato dal Nyt.

L'accusa degli Stati Uniti è la più seria per la violazione del trattati sulle armi e va ad aumentare la tensione fra i due paesi, i cui rapporti sono già tesi per l'Ucraina e per la concessione dell'asilo a Edward Snowden, la "fonte" del Datagate.

Tags:
obamaputin
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.