A- A+
Esteri
Il sospetto: un omicidio ad orologeria contro la Brexit

A pensar male si fa peccato ma qualche volta ci si azzecca, diceva Giulio Andreotti. La storica frase dell'ex presidente del Consiglio e leader Dc calza a pennello per quanto accaduto nel Regno Unito. A pochissimi giorni dal decisivo referendum sulla Brexit, che deciderà il futuro non solo dei britannici ma anche dell'intera Ue, arriva un omicidio - quello della deputata laburista anti-Brexit Helen Joanne Cox - che avrà come ovvia conseguenza una risalita del "remain" nei sondaggi proprio quando il "leave" era dato in vantaggio da tutti gli istituti demoscopici d'Oltremanica. Non solo. L'aggressore gridava 'Britain first'. Il terrorismo brigatista in Italia e gli attentati islamisti nel mondo (dall'11 Settembre a Piazza Fontana) hanno sembre orientato l'opinione pubblica e sono stati strumenti di lotta politica. Ufficialmente la polizia e gli inquirenti britannici ci diranno come sono andate le cose, ma il dubbio che si sia trattato di un omicidio ad orologeria, in chiave anti-Brexit e a favore dello status quo, nessuno potrà mai fugarlo.

Tags:
omicidio orologeria
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.