A- A+
Esteri
Pakistan, il premier Sharif si dimette dopo il caso Panama Papers

Pakistan: premier Sharif si dimette

Si e' dimesso il premier pachistano, Nawaz Sharif, dopo la decisione della Corte suprema sulla sua interdizione per corruzione emersa dai cosiddetti Panama Papers. 

Nawaz Sharif, 67 anni, imprenditore, leader della Lega musulmana pachistana (PML-N), ha vinto tre competizioni elettorali (1990, 1997 e 2013) e altrettante volte ha dovuto dimettersi in anticipo sulla fine del mandato per accuse di corruzione o come nel 1999 per il colpo di stato del generale Pervez Musharraf. Pragmatico, islamista moderato, ha conosciuto il carcere e l'esilio in Arabia Saudita, ha vinto le elezioni l'ultima volta nel 2013 con un programma di risanamento economico per il paese. Il 28 maggio 1998 realizzo' il primo test nucleare pachistano a due settimane da un analogo esperimento da parte della vicina e rivale India: in quel giorno nacque la prima atomica islamica.

Tags:
pakistanpremier sharif
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.