A- A+
Esteri
Pakistan: strage di sciiti a Karachi, 43 morti sul bus

Strage di sciiti in Pakistan: un commando di sei uomini ha aperto il fuoco contro un bus a Karachi, nel sud, e ha ucciso almeno 43 persone e ne ha ferite altre 13. Lo ha reso noto la polizia locale, aggiornando il bilancio dell'attacco. I terroristi in motocicletta hanno bloccato il mezzo e poi sono saliti a bordo, sparando all'impazzata con le pistole. L'agguato e' avvenuto nel quartiere di Safoora Goth e ha preso di mira un gruppo di sciiti della corrente ismailita. Si e' trattato dell'attacco piu' grave di quest'anno in Pakistan contro gli sciiti dopo quello del 30 gennaio, quando un kamikaze si era fatto saltare in aria nella moschea del distretto meridionale di Shikarpur, uccidendo 61 persone. Negli ultimi anni nel Paese sono stati uccisi un migliaio di sciiti, che rappresentano il 20 per cento della popolazione di 200 milioni a netta maggioranza sunnita.

Tags:
pakistansciitikarachimortim strage
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Peugeot rinnova la gamma 508

Peugeot rinnova la gamma 508


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.