A- A+
Esteri

E' stato ucciso in un attacco in Pakistan il capo operativo di al-Qaeda, Adnan Gulshair el Shukrijumah, nella lista Fbi dei "terroristi più ricercati" negli Stati Uniti e con una taglia sulla testa da 5 milioni di dollari, era accusato di aver programmato un attentato nella metropolitana di New York. La sua morte è stata resa nota dall'esercito di Islamabad responsabile dei bombardamenti avvenuti all'alba in Sud Waziristan, il distretto tribale nord occidentale e confine con l'Afghanistan, parzialmente controllato dai talebani e dove è in corso una campagna militare da metà giugno.

Nella nota ufficiale, si legge che altri due estremisti sono stati uccisi nella stessa operazione, in cui ha perso la vita anche un soldato. I procuratori federali americani accusavano el Shukrijumah di aver reclutato tre uomini nel 2008, perché fossero addestrati a compiere l'attentato. Successore nella rete a Khalid Sheikh Mohammed, mente degli attacchi dell'11 settembre, el Shukrijumah è considerato legato non solo al piano di colpire la metropolitana di New York, ma anche nel Regno Unito.

El Shukrijumah apparteneva infatti ai vertici dell'organizzazione di Osama bin Laden con l'incarico delle 'operazioni esterne'. Quasi quarantenne ha trascorso molti anni della sua vita a Miramar, nello Stato americano di Florida, prima di essere accusato di aver partecipato nel 2009 a un complotto terroristico concepito in Pakistan per realizzare attentati alla rete metropolitana di New York City e altre azioni dello stesso tipo in Gran Bretagna.
Per questa accusa nei suoi confronti la magistratura dell'Eastern District di New York aveva emesso nel luglio 2010 un mandato di cattura ancora vigente. Secondo l'Fbi al-Shukrijumah è nato in Arabia Saudita, ma avrebbe la cittadinanza della Guyana.

Nella campagna militare Zarb-i-Azb, lanciata dopo un sanguinoso attacco all'aeroporto di Karachi, sono stati uccisi circa 1.200 militanti in base a quanto sostengono le fonti militari che non sono però verificabili in maniera indipendente in quanto l'accesso alle zone di guerra è ristretto alle sole forze di sicurezza. L'annuncio della morte arriva nel momento in cui il segretario alla Difesa Usa Chuck Hagel si trova in Afghanistan per una visita prima del ritiro dlele truppe Nato da qui alla fine del mese.

Tags:
pakistan
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.